Il 23 settembre rappresenta molte cose: l’autunno, il mese della Bilancia, il benvenuto alle calze e all’atmosfera calma e caduca dell’ormai evanescente estate. Le temperature scendono e si apre la stagione di cibi caldi e corposi; fondenti e rassicuranti pietanze che rinvigoriscono gli animi stanchi. Una stagione e un indubbio re: il formaggio, che per quattro giorni esercita il suo fascino nel territorio di Bra. 23 Settembre è stato infatti l’ultimo giorno di Cheese, la manifestazione che l’associazione Slow Food organizza dal 2003 nella cittadina piemontese. Vecchie glorie e nuove iniziative animano le strade e le piazze, le scuole elementari e i capannoni appena montati con 188 bancarelle (136 italiane e 52 straniere) e 45 stand (44 italiani e 1 straniero).

1benvenuti-a-cheese

Un’occasione unica per tutelare nuove sperimentazioni casearie e per conservare le antiche glorie.
Essere presente a Bra dal 20 al 23 Settembre ha significato ammirare stand in cui le attività si diversificano tra conferenze, laboratori del gusto, mercati italiani e internazionali, cucine di strada, master of food, laboratori del latte. Slow Food significa però fondamentalmente una cosa: vedere nel prodotto il volto del produttore. Questo contatto diretto regala approfondimenti e conoscenze più dettagliate delle materie prime e delle tecniche di lavorazione, che costituiscono il punto di partenza per una narrazione carica di storia, pazienza, passione e volti umani.

2presidi

L’edizione 2013 di Cheese è stata caratterizzata da alcune novità: su tutte spicca l’Arca del Gusto, che percorre il mondo intero per raccogliere i sapori tradizionali che rischiano di scomparire. Numerosissime tipologie di formaggi nel mondo sono sempre più rare, per diversi motivi: abbandono degli alpeggi, norme eccessivamente restrittive, lunghe lavorazioni, mercato in crisi… In questo contesto Slow Food salva la biodiversità permettendo dando ad ogni visitatore la possibilità di portare nell’Arca un formaggio che rischia di scomparire, in modo da tutelarne l’esistenza futura. L’Arca viaggia per il mondo e raccoglie i prodotti che appartengono alla cultura, alla storia e alle tradizioni di tutto il pianeta e che stanno inesorabilmente venendo a mancare. Per partecipare è sufficiente compilare una scheda identificativa del formaggio, che sarà così un candidato a diventare passeggero dell’arca.

5affinatori

 

Sito internet, social network e app aprono il mondo di Cheese a qualsiasi latitudine, nel perfetto dispiegarsi di prodotti locali e comunicazione globale.

7assaggio