Intervista a Alessandro Mininno curatore della Collana Caratteri.

Il primo volume della collana vede il dialogo tra il musicista e poeta Manuel Agnelli (leader degli Afterhours) e l’artista Marco Klefisch che ha realizzato appositamente 8 incisioni originali. Il tutto verrà presentato Giovedì 16 Diecmbre nella sala d’onore della triennale di Milano
Lo abbiamo intervistato per farci raccontare in dettaglio di cosa si tratta.

CB – Com è nata l’idea di questo progetto?

Lavoro da anni con ready-made, su temi collegati all’arte: abbiamo organizzato insieme sei mostre e prodotto due libri. Dopo l’ultima mostra sul writing, MI NAME IS, curata proprio con Marco Klefisch, abbiamo deciso di alzare il livello e di dedicarci a un progetto che valorizzasse di più le nostre competenze: da un lato, le competenze editoriali di ready-made, e dall’altro le capacità degli artisti con cui collaboriamo.
Per questo abbiamo deciso di associare ogni artista visivo a un musicista: per ottenere una contaminazione.

CB – Sono stata di recente alla presentazione di un libro e l’autore sosteneva che il libro d’artista fosse ormai morto (nell’era degli e book) e che solo il libro fotografico ha ancora un senso. Che ne pensi? Vuoi mandargli l’ invito per la presentazione del 16 Dicembre in Triennale?

Il “libro d’artista” è una forma espressiva che tocca il suo apice con le Avanguardie storiche, agli inizi del Novecento: produrre libri d’artista nel 2011 è certamente qualcosa di fuori tempo, un po’ demodè, raro ed eccezionale. È stata una scelta consapevole: ci ha permesso di consacrare le illustrazioni di Marco Klefisch nel modo più fisico possibile, grazie anche al laborioso lavoro di stampa al torchio di Daniele Upiglio.
Per questo, il libro d’artista è più vicino a un oggetto d’arte che un guscio per i contenuti. L’ebook è un veicolo per delle informazioni, il libro d’artista è un’opera d’arte. Non giocano nello stesso campionato.

CB – Raccontaci qualche aneddoto divertente o tragico successo nella realizzazione di questo primo volume inaugurale. Come sempre accade non può essere andato tutto liscio.

Beh… non avevamo previsto che avremmo impiegato così tanto a pubblicare “Sette giorni”.
Ci stiamo lavorando da cinque anni! Ma le cose di qualità hanno bisogno di tempo.

CB – Come avete scelto gli artisti che hanno partecipato alla realizzazione del primo numero?

Siamo io e Gabriele (ready-made) a scegliere gli artisti. È una scelta personale e qualitativa. Personale, perchè la selezione è strettissima, e per questo progetto stiamo cercando di lavorare solo con persone affini a noi, in qualche modo. E naturalmente qualitativa: nel corso degli anni abbiamo collaborato con tantissimi artisti, ma penso che l’impegno necessario a produrre un libro d’artista richieda delle capacità tecniche di altissimo livello.
Per quanto riguarda i testi e il lato musicale, cerchiamo di discuterne con gli artisti. Per “Sette giorni” siamo stati d’accordo con Marco Klefisch, fin dal primo momento: l’universo di Manuel Agnelli e degli Afterhours si integra perfettamente con il suo stile di illustrazione.

CB – Un anticipazione dei prossimi? Te ne propongo una io. CoseBelle e le nostre favolose illustratrici, che ne dici?

Il secondo volume coinvolgerà il calligrafo Luca Barcellona e uno dei più importanti cantautori e compositori italiani. Stay tuned!

Caratteri Volume 1 – Manuel Agnelli – Marco Klefisch from Alessandro Mininno on Vimeo.

Inaugurazione 16 dicembre 2011, ore 20
Salone d’onore della Triennale di Milano
Viale Alemagna 6, 20121 Milano

Presentazione del primo volume della Collana di libri d’artista Caratteri.
Sette giorni.
Manuel Agnelli con 8 incisioni di Marco Klefisch (tirate ciascuna in 100 esemplari)
Edizioni: ready-made, Milano