IMG_0052

Cestini di pasta fillo con “finta caponata”

E’ arrivata l’estate. Che vuole dire sole, mare. Frutti succosi. E poi pomodori, peperoni, zucchine e melanzane. Basilico fresco. Io mi chiedo, serve altro per essere felici??

Con la bella stagione e tutto il bendidddio che la nostra bella Italia ci regala, comincio a sognare lei, la CAPONATA. Meravigliosa invenzione, perfetta per mille preparazioni, ottima nella versione senza la cipolla – un po’ più leggera se ci sono 30° -, da provare anche senza la frittura. Bontà della vita. Che però per essere fatta a regola d’arte richiede di stare un po’ di tempo ai fornelli.

E visto che ultimamente di tempo ne ho sempre meno ma di rinunciare ai sapori che adoro non ci penso nemmeno, ho elaborato una veloce alternativa da mettere dentro a  dei cestini croccantini.

Non gridate al sacrilegio, la mia neanche ci prova a competere con l’unica e inimitabile, anzi si presenta come “finta caponata” fin da subito, sventolando bandiera bianca. Datele fiducia 🙂

Gli ingredienti per la "finta caponata"

Gli ingredienti per la “finta caponata”

Ingredienti (per 9/10 cestini circa):

1 o 2 fogli di pasta fillo

3 coste di sedano

3 zucchine

3 cucchiai di olive taggiasche

2 cucchiai di uva passa

4/5 cucchiai di aceto di mele

3 cucchiai di zucchero

Pinoli

Olio

Sale

Preparazione:
Lavate le coste di sedano e usate il pelapatate per eliminare i filamenti, poi tagliatele a pezzetti. Fate le zucchine a dadini.

Fate scaldare in una padella un giro d’olio evo,  versate prima il sedano e fatelo rosolare un paio di minuti, poi unite anche le zucchine. Salate e lasciate cuocere a fuoco vivace, aggiungete un paio di cucchiai d’acqua e poi unite l’aceto e lo zucchero (tenetevi un po’ indietro sulle quantità e assaggiate per evitare di esagerare con l’uno o con l’altro). Aggiungete le olive a pezzetti e l’uva passa e proseguite la cottura fino a quando le verdure saranno cotte.

I cestini prima di andare in forno

I cestini prima di andare in forno.

Stendete la pasta fillo – uno strato solo se volete cestini leggeri, 2 sovrapposti se li volete più spessi – e ungetela con un pennello e olio extravergine d’oliva, poi dividetela in quadrati tenendo presente la misura dei vostri stampini (io ho usato quelli in silicone da muffin) e usatela per foderarli. Vi consiglio di ungere leggermente anche gli stampini per facilitarvi poi quando dovrete sformare il tutto. Riempite i cestini con la vostra “finta caponatina”, cospargete di pinoli e infornate a 180° per 5-10 minuti, fino a quando la pasta e i pinoli saranno dorati.