Dicembre è iniziato, l’inverno si avvicina a grandi falcate. E porta con sé vento gelido, nebbia, neve e ghiaccio. Detto così sembra un po’ deprimente, lo ammetto. Ma non lo è per niente! Con la neve, per esempio, i posti che conosciamo perfettamente sembrano assumere nuove connotazioni, il mondo abbassa la voce e il bianco dona a tutto quanto. Diventa tutto più silenzioso, anche se poi in realtà non lo è. Ma a noi a volte può bastare anche soltanto un’impressione per essere felici. Con il ghiaccio, invece, intere cascate possono congelarsi e trasformarsi in luoghi fiabeschi, tutti da esplorare e vedere con nuovi occhi.

 

© Ryan Lee

© Ryan Lee

 

Uno splendido esempio sono le cascate Minnehaha, a Minneapolis in Minnesota. Queste cascate sono alte circa 12 metri e sono parte del Minnehaha Creek, un affluente del Mississippi che nasce dal Lago Minnetonka. Il nome di queste cascate è di origine Lakota, dove Mni significa “acqua” e Haha “cascata”. In Minnesota gli inverni sono davvero freddi e le acque si ghiacciano con una certa facilità, quindi questo spettacolo è garantito ogni anno ed è anche facile da raggiungere visto che si trova in città – in un pezzo di terra comprato da Minneapolis e reso parco cittadino nel 1889.

 

© jimw/flickr

© jimw/flickr

 

La bellezza di questo posto però non è semplicemente poter ammirare questo muro di ghiaccio, ma la vera particolarità delle cascate di Minnehaha è il poterci passare dietro, attraversando un tunnel che si viene a creare tra l’acqua ghiacciata e la roccia! Uno spettacolo magico e un’inusuale prospettiva sul mondo che per qualche mese, ogni anno, riesce a dare l’impressione che il tempo si possa fermare per davvero. E non solo qui, nelle cascate, ma anche dove siamo noi, guardando queste foto magiche.

 

cascate-minnehaha

 

Mi raccomando, copritevi! A Minneapolis ora si sta tra i 2 e i -2 gradi, ma la settimana prossima le massime saranno -7 e le minime -11!