Se vi aggirate intorno ai 30 vi sarete certamente accorti che improvvisamente, nel giro di un paio d’anni la metà dei vostri amici avrà figli. Non si capisce cosa accada nella dimensione tempo in quegli anni lì, ma si passa senza accorgersene dalle feste di laurea ai matrimoni e dalle foto dei ragazzi a quelle dei bambini nelle conversazioni di gruppo su whatsapp. Basta un: „ciao, come stai?“ e la risposta saranno 20 foto e 3 video del figlio dell’amico/amica di turno.

Se siete lontani dai 30 sappiate che accadrà pure a voi. Sì! Proprio quell’amica che ora vi sta dicendo: „un figlio? Mai!“ Tra pochi anni, proprio lei, avrà il pancione.

La nascita dei pargoli è in genere accompagnata da storie di notti insonni (che sono la parte più spaventosa, per quanto mi riguarda, dell’essere neo-genitori), di „non so più cosa significhi dormire 8 ore“, di „se vado a dormire alle 10 di sera ho fatto tardi“ di „beata te (che sarei io) che il weekend puoi dormire“ etc. etc.

Per cui il Carosello di oggi lo dedico a tutti voi amici e amiche neo-genitori, perchè io, non ancora mamma e amante del „nonsense“ vi voglio immaginare così dopo che avete messo i vostri bellissimi bimbi a letto:

Guardate qui!

Altrimenti … prendete esempio.

carosello_gelato_cosebelle_02

Sì, lo so, quando (e se mai) avrò io un figlio ne riparleremo.

carosello_gelato_cosebelle_01

Credits: DDB