La relazione con la nostra pelle non è mai semplice. Non crediamo solo ai buoni geni trasmessi dalle mamme, bisogna entrare in sintonia con lei, capirne i punti di forza e i punti deboli, interpretarli e poi scegliere i prodotti migliori. Detta così sembra facile, ma decisamente facile non è. L’appuntamento con la cosmetica di oggi è un racconto personale di una relazione difficile.

Chi vi scrive lotta con la sua pelle da anni: non c’è stato giorno in cui non ho desiderato avere una pelle diversa, meno intrattabile, meno vittima dei suoi difetti. Ma i bisticci sono durati fino a poco più di un mese fa, poi tutto è cambiato. Ho conosciuto, virtualmente parlando, Caroline Hirons.

1

(photo credits: Caroline Hirons)

Caroline Hirons è una delle più famose beauty blogger inglesi, con in più formazione e preparazione da insider del mondo della cosmetica. Esperta di skincare, consulente per molti brand, altri blogger, altri guru e vip, il suo blog è diventato il più importante sito di informazione sulla cura della pelle di Gran Bretagna.

La prima volta che ho visto Caroline era il primo maggio 2013, in una video intervista con le Pixiwoo

Guardate questo video, sarà un assaggio del mondo di Caroline Hirons e della rivoluzione che ha portato nella mia vita.

Premessa: ogni pelle ha una storia, problematiche, patologie che a volte solo un esperto può capire e aiutare a risolvere. Nessuna beauty guru sostituisce il parere di un medico, la stessa Caroline lo ripete e sottolinea spesso e volentieri. Ma quello che Caroline insegna, da professionista del settore e skin expert, è come trattarla, proponendo una routine che, seppure con qualche variazione, è applicabile ad ogni donna che demolisce molti luoghi comuni.

Cominciate leggendo qui i suggerimenti per avere sempre una bella pelle. I punti salienti? Lavate il viso mattina e sera, sempre, struccatevi alla perfezione, non fumate, attenzione all’alcool e usate sempre, anche d’inverno, uno schermo solare. Il sole non va in vacanza, è sempre in agguato, come i danni che può procurare.

Poi ritornate sulla homepage del suo blog e leggete, in alto a destra dello schermo, tutti i suoi Cheat Sheets, cioè piccoli manuali velocissimi da leggere per correggere la propria routine.

Ma veniamo a questa routine. Ho sbagliato per tutta la mia vita, ho pensato che un detergente schiumogeno fosse il miglior modo per pulire la pelle, se tirava anche meglio, non ho mai usato un tonico, ho sempre snobbato i sieri. Con che risultato? Pelle spenta, problematica, lotta con i pori dilatati persa in partenza, zone secche, d’inverno una battaglia contro la disidratazione.

Cosa mi ha insegnato Caroline Hirons? Una routine che per prima cosa vieta le schiume per lavare il viso, che sgrassando troppo aumentando a dismisura la reattività della pelle e le imperfezioni. Adesso uso detergenti in balsamo e crema (ma esistono anche gel non schiumogenti, latte detergente) da risciacquare con l’aiuto di un piccolo asciugamano (vanno benissimo quelli low cost dell’Ikea). Mi strucco anche con balsami e oli, ma l’acqua micellare rimane comunque una mia grande amica. Il secondo step è il tonico, per esfoliare quotidianamente con gentilezza, senza esagerare e senza usare alcool, la pelle in fiamme non ci serve, soprattutto d’inverno. Terzo step un secondo tonico, come lo chiama lei, che per noi è uno spray idratante. Acqua termale dell’Avène in pole position. Arrivano poi il siero, fondamentale, e la crema viso. Il siero, che può essere anche un olio, che cura la condizione della pelle (molte imperfezione, pori dilatati, punti neri, estrema disidratazione), mentre la crema viso cura il tipo di pelle (grassa, normale, mista, secca). Imprescindibili, comunque, crema occhi, scrub e maschere settimanali (o anche ogni dieci giorni, in base alla vostra pigrizia).

Alcuni prodotti della nostra Skincare routine. Ve ne parleremo nel nuovo anno.

Alcuni prodotti della nostra Skincare routine. Ve ne parleremo nel nuovo anno.

Per comprendere la rivoluzione di questa skincare, condivisa peraltro anche dall’altra guru britannica, Sali Hughes, dedicatevi alla lettura attenta del blog di Caroline, o del libro di Sali che abbiamo recensito qui. Se avete già una routine consolidata e soddisfacente seguite le recensioni di Caroline, spesso su prodotti disponibili anche in Italia. Se però non avete fatto ancora pace con la vostra pelle, seguite i consigli di cui è pieno questo blog. Non c’è bisogno di rivoluzionare la skincare come ho fatto io, basta anche solo abbandonare i detergenti aggressivi e rispettare i punti che vi abbiamo elencato sopra.

Badate però, questa nuova routine cambierà la pelle migliorandola, ma non ne modifica la natura: dopo un mese e mezzo i pori dilatati sono molto meno visibili, la pelle è più luminosa, avrete meno imperfezioni e risolverete con i giusti sieri il problema della disidratazione cronica, ma una pelle a tendenza oleosa rimarrà tale, così come una pelle grassa. Il segreto? Cure costanti e precise.

Del resto la pelle ci accompagnerà per tutta la nostra vita e no, non è il caso di maltrattarla con abitudini errate e prodotti scadenti.

L’appuntamento è a gennaio per parlarvi dei prodotti da provare assolutamente

Buone feste!

Caroline Hirons è anche su Instagram, Youtube, Twitter.