Iris.

Iris ama vivere la notte. Il suo carattere duale, in bilico tra la malinconia e la voglia di divertirsi, si riflette sui colori degli abiti: tinte scure e sfumature del nero contrastano le stampe colorate e i vistosi copricapi floreali.

Iris, nella lingua tedesca, così come in inglese, significa iride. E proprio giocando con la struttura multisfaccettata dell’iride sono state create per questa collezione una serie di grafiche caleidoscopiche.

Iris è la donna immaginaria a cui Clara e Doreen si sono ispirate per la creazione della collezione FW11 del loro brand c.neeon.

Clara Leskovar e Doreen Schulz si incontrano all’università e presentano la loro prima collezione, daydreamnation, nel 2004, quale progetto per la loro tesi.

Debuttano sotto il nome di c.neoon, derivato dalla combinazione dei loro soprannomi da bambine, nel 2005, vincendo il Gran Prix presso l‘Hyéres Festival e la stagione dopo, premiate al concorso NEWGEN, sfilano già sulle passerelle della London Fashion Week. Non male come inizio, no?

Clara e Doreen vivono in un vecchio asilo per l’infanzia nel quartiere Lichtenberg di Berlino insieme ad altri creativi. Una specie di Factory dei nostri giorni. Infatti il gruppo non solo condivide lo stesso spazio per vivere e lavorare, ma si cimenta anche in progetti comuni, che mirano a condividere ed esprimere la creatività di ciascuno.

Le loro creazioni sembrano uscite da un sogno, da un viaggio negli abissi più profondi della mente umana. Le stampe all-over che contraddistinguono c.neoon fin dagli inizi ricoprono gli abiti dai tagli irregolari, che con la loro struttura asimmetrica rimodellano il corpo umano, stravolgendo la percezione comune di forme e proporzioni.