STUDIONAT è il nome di un laboratorio e di una idea creativa perché, oramai l’ho imparato, gioiello vuol dire inventiva, talento e anche un pizzico di follia. Natalija Ristić è l’artigiana e creativa che lavora su ciascuno di questi gioielli, lo fa con le sue mani rendendo ogni pezzo assolutamente unico. Il suo è un mondo in cui la geometria regna sovrana, soprattuto nella nuova collezione: le linee sono regolari, precise  un tocco di colore e lui, il protagonista assoluto, il legno. Lasciate, allora, che vi sveli una nuova verità: wood is the new goldMa a raccontarci la sua storia è proprio Natalija:

studionat Natalija Ristic

Cosebelle Magazine: Partiamo dalla storia di STUDIONAT: come nasce l’idea di produrre gioielli fatti a mano?
Natalija: Ho sempre avuto una grande interesse per il lavoro artigianale, lo studio dei materiali e il design, ed è proprio per unire queste passioni che nel 2010 ho dato vita a STUDIONAT. Sfruttando la mia formazione universitaria maturata presso la facoltà di architettura di Belgrado e l’esperienza acquisita lavorando per alcuni laboratori di modellismo, ho iniziato a sperimentare l’utilizzo di  tecniche e materiali diversi per la creazione di accessori che rispecchiassero il mio gusto e la mia predilezione per le forme geometriche semplici e minimali. Inizialmente si trattava di accessori che realizzavo soltanto per me e per alcune amiche; in seguito, grazie soprattutto al crescente interesse che le mie creazioni hanno suscitato, ho iniziato a coltivare la mia passione in modo più “professionale”, anche se il mio approccio rimane sempre lo stesso: sperimentare e perfezionare le mie capacità di artigiana per esprimere al meglio il mio gusto.

Siamo abituate a far scorrere lo sguardo sulle creazioni delle artigiane senza soffermarci a pensare a quanto lavoro c’è dietro, ed è per questo che mi piacerebbe che ci raccontassi come si sviluppa il processo creativo e il lavoro manuale dietro ogni gioiello.
Tutto nasce da un’idea, una forma che – non so davvero dire come! – ad un certo punto riesco a visualizzare in maniera precisa. Quando questo accade ho la necessità di dare concretezza a questa intuizione e in questo aspetto sta la vera sfida: capire quali tecniche e quali materiali sono più adatti alla realizzazione di quello che ho in mente. Per fare questo faccio vari tentativi fino a quando non sono soddisfatta del risultato. A questo punto comincia il vero lavoro artigianale che, nel caso ad esempio delle mie ultime creazioni in legno, si può dividere in due fasi: una prima fase di preparazione in cui il legno viene tagliato, levigato e preparato per la colorazione ed una seconda fase che comprende invece la colorazione vera e propria e le rifiniture. Entrambe le fasi sono molto importanti e imprescindibili per la realizzazione di un buon accessorio e vanno svolte con estrema cura e attenzione: controllo e ricontrollo ogni singolo pezzo finché non sono completamente soddisfatta del risultato. È un processo lungo e impegnativo ma per me estremamente appagante!

studionat laboratorio

L’ultima collezione di STUDIONAT ha due elementi protagonisti: il legno e le forme geometriche. Il legno, del resto, si riscopre sempre più “prezioso”, sempre più protagonista. Come mai questa scelta, cosa ti affascina di questo materiale?
Nel corso degli anni ho avuto modo di lavorare utilizzando diversi materiali è quello che trovo davvero interessante del legno è che si tratta di un materiale che non è mai uguale a se stesso: cambiano le venature, le tonalità di colore sia per quanto riguarda legni di tipo diverso (io lavoro soprattutto con tiglio, noce e ciliegio) ma anche, ed è questo probabilmente l’aspetto che mi piace di più, per lo stesso tipo di legno; questo rende ciascun pezzo unico per il semplice fatto che il  materiale è sempre differente anche se proviene dalla stessa fonte. Un altro valore aggiunto è che si tratta di un materiale naturale e molto leggero, il che costituisce un bel vantaggio per la creazione di orecchini e collane.

Qual è l’aspetto che preferisci del tuo lavoro da artigiana?
L’aspetto che preferisco del mio lavoro di artigiana è la libertà di creare e sperimentare. È davvero appagante per me riuscire a dare forma concreta a qualcosa che nasce dalla mia immaginazione, senza avere alcun tipo di limitazioni o vincoli se non quelli legati alle mie capacità.

Web pro e contro: quanto ritieni importante il web per il successo di un brand di prodotti handmade? Quanto invece è ancora importante avere un rapporto diretto, vis-à-vis, con le tue clienti?
Il web è uno strumento molto potente e penso che al giorno d’oggi sia fondamentale per qualsiasi tipo di lavoro o prodotto farne parte. È molto stimolante avere la possibilità di scambiare opinioni, ricevere suggerimenti e poter condividere il proprio lavoro con persone che senza il web sarebbe quasi impossibile raggiungere. D’altra parte il contatto ed il confronto diretti rimangono insostituibili ed è per questo che continuo a partecipare ad eventi in cui ho l’occasione di poter interagire con le altre persone senza alcun filtro.

E per chiudere la nostra domanda di rito: una Cosabella per te?
Una cosa bella per me?! Svegliarsi la mattina con il sorriso, sapendo che sei libero di fare qualsiasi cosa nel tuo mondo.

STUDIONAT è su A Little Market | Facebook | Instagram