Wishlist keep fallin’ on my head.

L’inventore delle wishlist nei siti di shopping online dovrebbe essere ricchissimo, vivere in una rigogliosa isola del Pacifico con addosso una camicia a fiori e bere succo tropicale con una cannuccia dalla sua sdraio al sole. Tutti i meriti per te, signor Wishlist, perché mi permetti di sognare anche durante lo shopping notturno, quando non posso permettermi di pagare nemmeno, chessò, una app per l’Iphone.

Mi riempio di elenchi dei desideri per ogni sito, non sia mai che al prossimo click io non sappia già cosa comprare, e sono felice, come se avessi comprato per davvero.

Attualmente la wishlist top è tutta per Monki, brand svedese che produce abbigliamento e accessori sostenibili, rispettosi dell’ambiente, degli animali e privi di qualsiasi lavorazione chimica. Qui ci si entusiasma parecchio per la parolina ecosostenibile, ma ancora di più se l’ecosostenibile è estroso.

Lo shop online spedisce anche in Italia, senza dogane e affini, ed è pieno di accessori imperdibili; il primo amore fu una borsa banana, quest’estate, per poi arrivare ad adorare le giacche, le shopper multiuso e i guanti parlanti.

Fidatevi, il gioco della wishlist è panacea per tutti i mali. Siete pronte per le prime entry?

I guanti batticinque, 8 euro

La collana a pallozze, 15 euro

il reggiseno molliccino, 15 euro

i guanti per salutare, 8 euro, perché un secondo paio di guanti serve sempre

e un mostro rosa da compagnia, 10 euro.