Gestire il malumore e i cattivi pensieri è un lavoro a tempo pieno, perché per quanto possiate continuare a dirmi che si deve pensare positivo e che le cose belle capitano solo se sei propositivo, preferirei ricordare che non vanno demonizzati i momenti no. Vorrei legittimare il cattivo umore, la negatività, la necessità di essere contrariate, scontente, non tanto perché poi si risorga dalle ceneri del proprio umore, cosa banale, ma perché non trovo sostenibile giornate fatte solo di felicità.

Dopo una pessima giornata è più bello sorridere, dopo una giornata vissuta a pieno è normale essere in down.

A questi momenti di down è dedicato un brand, sì, un brand intero, lo Stay Home Club. Un logo con espressione incerta e gattoni vicini vicini, come nelle peggiori giornate autunnali, per uno shop online che è anche un club di persone che non si vedono mai, ma pur sempre un club. Persone che scelgono di stare a casa ogni tanto e pensare che è davvero terribile. Cosa? Il tempo, il disordine di casa, il lavoro.

2014-11-13-StayHomeCLub

Ma evviva anche le canzoni tristi

2

Già a volte la vita è davvero un disastro

5

ed essere tristi è normale

4

anche dire: “Ok, basta io ci rinuncio”

7

ma poi ricominciare da capo, dare dell’idiota a tutti quanti

8

staccare dalla vita quotidiana e ritrovarsi. Magari a casa, con la propria tessera dello Stay Home Club, orgoglio del cattivo umore.

Per acquistare i prodotti Stay Home Club cliccate nello shop ufficiale.

Stay Home Club è anche su Facebook | Twitter | Instagram | Tumblr | Pinterest

(Photo credits: Stay Home Club)