Non ditemi che non avete mai provato ad indossare la cravatta di vostro padre almeno una volta nella vita, non ci crederei. Nessuna bambina può resistere alle mani veloci del papà che annodano, girano, stringono, sistemano e creano la magia. E ogni volta che si provava a replicare quella magia non veniva fuori niente di buono: nodi storti e lembi lunghissimi che strisciavano a terra, alla fine risolti con fiocchi maldestri per cravatte di seta irrimediabilmente spiegazzate. Quanto ridere, poi, per le cravatte dei parenti nelle grandi feste di famiglia: c’era il partito della cravatta troppo corta a metà pancia, oppure quelle troppo lunghe al ginocchio, ma le mie preferite erano quelle usate come fascia alla Rambo nei massimi picchi alcolici. Quanto sarebbe stato bello se avessero lanciato questa moda sulle passerelle. Le cravatte hanno accompagnato i miei ricordi felici e bizzarri, come quella volta in cui ho annodato intorno alla vita una cravatta a fiori e mi sentivo una supereroina giapponese in pigiama e cravatta.

Pai Pai Chic condivide i miei stessi ricordi, probabilmente, e ha pensato che sì, tutte possiamo essere eroine con stile tutti i giorni in compagnia di una cravatta che diventa l’accessorio più bello, quello che non ti aspetti: una fusciacca.

5

Pai Pai Chic nasce dall’idea di Federica, stilista e ideatrice, Laura, grafica e fotografa, e Silvia, esperta di stile, che insieme hanno creato un nuovo modo di far vivere cravatte vintage con passione artigiana. Perché tutte queste trasformazioni sono opera di mani esperte ed abili e inventiva che assieme inventano una fusciacca per ogni occasione.

7 8 1 9

Diventano più belle le t-shirt, gli abitini, ma anche i jeans e i maxi pull col paradosso che a renderci più femminili sono accessori prettamente maschili in una vita totalmente nuova.

particolare2 particolare1

Quante magia con una sola cravatta, vero?

Potete acquistare i prodotti Pai pai chic nel loro store ufficiale.

Pai Pai chic è anche su Facebook.