Avete mai avuto una di quelle giornate in cui avete pensato «No, io non sono fatta per la vita sociale» e l’unico istinto è quello di isolarsi in un angolo della casa, chiudere le finestre e cullarsi nell’idea, totalmente assurda, di non uscire mai più? Non è che lo si faccia veramente, lo sappiamo tutti, ma in quel momento è la cosa che ci sembra più giusta: eliminare il male alla radice e vivere in un mondo immaginario placido, con gli uccellini che cantano, i tenui raggi del sole, una casa che profuma di vento e asciugamani appena lavati, nessuno che ti dice cosa devi fare, cosa è meglio, cosa è giusto.

Lasciatemi cullare in questa idea così confortevole, voglio immaginare quest’eremo felice e godermelo anche solo virtualmente.

Vi dicevo dell’odore del vento e degli asciugamani appena lavati e se ci fosse il sole tenue che penetra in questa “stanza mentale” vorrei che illuminasse distese di cotone fresco e leggero, che rivestirebbe divani e cuscini. Anzi vi dirò, per i cuscini sarò ancora più precisa. I miei cuscini sarebbero così:

 SarahYoung_Cosebelle_1

Si chiamano Felix

 SarahYoung_Cosebelle_2

il gatto Marmaduke

SarahYoung_Cosebelle_3

Bertha

 SarahYoung_Cosebelle_4

tutti con occhi sorridenti e piglio british. Fortuna vuole che questi cuscini esistano davvero, sono fatti a mano, vengono da Brighton e la creativa che li produce si chiama Sarah Young.

Voi acquistate i cloth kit, teli in cotone e seta stampati, ritagliate le sagome, cucite il tutto e date vita al vostro mondo immaginario, che ricorda un po’ il mondo di Alice nel paese delle meraviglie.

SarahYoung_Cosebelle_5

Se poi, invece, siete più pragmatiche e avete voglia di lottare anche oggi, niente amici cuscini, ma solo meravigliosi canovacci fatti a mano. Sarà sempre british, sempre colorato e finemente rifinito e, quando volete, potrete venirmi a trovare. Mi troverete lì, tra vento, sole e asciugamani abbracciata al mio amico Clarence.

SarahYoung_Cosebelle_6 SarahYoung_Cosebelle_7

 (photo credits: Sarah Young)