The art of dressing.

È esattamente questo il programma del duo di designer berlinesi Maria Thomas e Thoas Lindner: fare del gesto quotidiano di vestirsi una forma d’arte.

Butterflysoulfire era in origine un collettivo artistico e si proponeva di fare vestiti più in nome della creatività che della vendita. Una sorta di laboratorio sperimentale in cui i colori la facevano da padrone. Dal 2005 il brand ha iniziato a strutturarsi e ampliare il proprio mercato, approdando in Europa e Giappone e presentando le proprie collezioni a Parigi.

L’accento sui colori ha lasciato spazio alle sperimentazioni su forme e tessuti. Nelle ultime collezioni predominano nero, bianco e toni neutri, che mettono in risalto il taglio sartoriale e il mix di materiali.

È proprio dai materiali infatti che i designer prendono l’ispirazione per creare i loro modelli, che mirano ad essere ogni volta dei piccoli capolavori. La collezione invernale gioca molto sui volumi e sulla combinazione dei tessuti con la pelle ed altri materiali naturali.

Se non siete proprio fan del monocromo e delle tinte cupe che fanno tanto inverno preparatevi: il colore sta per tornare, per la prima volta dopo sei anni, con la bella stagione, in una collezione primavera/estate ispirata all’India.

E quando vi capita di passare per Berlino non dimenticatevi di visitare la loro boutique!

DOVE?
Butterflysoulfire
Mulackstrasse 11
10119 Berlin