La moda delle Buddha bowl (ciotole di Buddha, ndr) è esplosa qualche mese fa, è diventata un fenomeno del web e – come sempre – dopo un po’ si è affievolita. Le ciotole colorate riempiono ancora le timeline di IG e in alcuni casi sono diventate anche le protagoniste di interi menù, ma nel frattempo sono state affiancate da altri food trend.

Cos’hanno di speciale queste ciotole? Sono belle, sono colorate, sono sane e sono (o dovrebbero essere) bilanciate. Questo significa che dentro ogni bowl ci sono cereali, verdure, proteine, semini e salse varie. Si tratta insomma di un modo come un altro di mangiare bene, sfruttando il grande classico “anche l’occhio vuole la sua parte”.

Qual è il rischio di queste bowl? Che si presentino carine e coccolose ma si rivelino poi insipide e tristi (perché unire insieme riso in bianco, verdure lessate e poco altro anche se metti tutto bellino nel piatto, resta sempre un po’ tristarello).

Per evitare questo rischio e sfruttare il potenziale delle ciotole di Buddha abbiamo deciso di prepararne una speziata che unisce: quinoa al limone e semi, broccoletti e edamame (fagioli di soia), barbabietole marinate al succo di clementina, carote caramellate al cumino e una salsa al curry a base di yogurt (di soia per la versione vegan).

Per prepararla servono un paio di passaggi ma se seguirete la nostra ricetta sarà un gioco da ragazzi!

buddha bowl quinoa spezie

Ingredienti per 2 persone

100 g di quinoa

1 piccolo broccoletto

80 g di edamame (o piselli) surgelati

1 barbabietole cotte a vapore o lessate

2 clementine

1 carote

1 cucchiaio di agave (o miele)

1 limone non trattato

1 cucchiaio di semi misti (papavero, zucca, girasole)

cumino

olio extravergine d’oliva

sale

 

Per la salsa

2 cucchiai di yogurt di soia (o bianco naturale)

1 punta di curry sumatra (o curry dolce)

1 punta di curcuma

succo di limone

olio extravergine d’oliva

sale

buddha bowl vegan

Mettete a lessare le cime del broccoletto e gli edamame. Sciacquate la quinoa e mettetela a cuocere nel doppio del suo peso d’acqua, quando i semi si saranno aperti e sarà a cottura conditela con un filo d’olio, scorza di limone e i semi misti.

Affettate le barbabietole tagliate le fette a metà e conditele con un pizzico di sale e il succo di mezza clementina. Pelate la carota e tagliatela a fette, scaldate un filo d’olio in padella e fatela saltare qualche minuto, unite poi il cumino (a piacere), il succo di una clementina e l’agave. Fate cuocere a fiamma vivace (unite un po’ d’acqua se necessario) ma tenetela leggermente al dente.

Preparate la salsa mescolando tutti gli ingredienti, unite un goccio d’acqua o di latte (vegetale o vaccino) per renderla più fluida.

Preparate la bowl unendo nella ciotola la quinoa, i broccoli, gli edamame, la barbabietola e le carote, servite tutto con la salsa al curry.