HelloWood.eu

King Kong, tigri, dinosauri, cani, ma anche installazioni nei locali e per le strade: Budapest è un museo a cielo aperto per i lavori dei creativi e dei designers di HelloWood, associazione che nasce nel 2010, ispirandosi al sucesso del Wood Festival danese.

© Hellowood image, Doboz, Klauzal u. 10, Budapest

© Hellowood image, Sziget 2012

© Hellowood image, Doboz, Klauzal u. 10, Budapest

Non si tratta però di un’associazione che si occupa esclusivamente di design e opere in legno, anche se questi ne costituiscono il nucleo principale. In tre anni di vita, i temi affrontati, che fanno anche da supporto alle attività principali, sono diventati molteplici: fotografia, letteratura, animazione, design sostenibile, nuovi media, architettura, ecc.

© Hellowood image, 2011

HelloWood organizza durante l’anno campi estivi, workshops settimanali ed intensivi della durata di un giorno (il prossimo è previsto per l’1 ottobre, durante la Settimana del Design di Budapest, in occasione della giornata nazionale dell’architettura), in cui le varie discipline proposte interagiscono tra loro, così, per esempio, la fotografia e l’animazione sono lo strumento per raccontare il progetto di design o di architettura nelle sue varie fasi. Ai workshops partecipano artisti e designers talentuosi e riconosciuti, che producono, assieme ai partecipanti, opere destinate ad essere esposte durante eventi internazionali e presso le mostre d’arte più rinomate, oltre che arricchire i portfolio personali.

Anche lo Sziget 2012 è stato palcoscenico per alcuni lavori prodotti durante i workshop del mese di luglio. Alcune volte, questi lavori, commissionati, divengono delle vere e proprie installazioni permanenti, come nel caso dei Dobermann di Erzsèbet ter.

© Hellowood image, Erzsèbet tèr, Budapest

© Hellowood image, 2011

© Hellowood image, 2011

© Hellowood image, 2012