Budapest 2011, ph. Martina Giustra

Due città in una.

Buda e Pest sono le facce di una stessa città divisa dal Danubio nel bel mezzo dell’Europa.

Dopo aver conosciuto Pest, sede della city e del commercio, girato in lungo e largo le sue strade, i suoi locali, aver vissuto al tempo dei suoi ritmi un po’ frenetici, da un po’, per motivi di lavoro e non solo, mi sto dedicando ad approfondire la conoscenza di Buda, parte collinare della città, zona più ricca e residenziale, sede di quello che un tempo fu il Palazzo Reale e della Cittadella.

Budapest 2011, ph. Martina Giustra

Buda è silenziosa, verde e borghese.

La vita qui scorre tranquilla tra la casa, i negozi di quartiere, le ricche pasticcerie. Tra le mille contraddizioni dell’Ungheria – lo dico da italiana –  Buda è il posto in città dove ci si sente più a casa, dove le persone appaiono più vicine ed autentiche.

Budapest 2011, ph. Martina Giustra

Da Buda, dal Bastione dei Pescatori, dalla Cittadella, si gode una vista mozzafiato su Pest, sull’Isola Margherita, sul Parlamento, sul Danubio e sui vari ponti che collegano “le due Budapest”. Ma provate ad affacciarvi anche dai giardini del Palazzo Reale, godrete di un panorama assai diverso dal precedente, ma ugualmente affascinante: l’infinita distesa di Buda. Con le luci notturne poi, tutto ciò è pura magia!!

Budapest 2011, ph. Martina Giustra

Budapest 2011, ph. Martina Giustra

Insomma, quando verrete a Budapest, ricordatevi di dedicare un po’ di tempo anche a Buda, di passeggiare tra le sue strade, che a prima vista possono sembrare desolate e grigie, di guardare oltre le apparenze, di essere curiosi, per comprendere meglio come vive una città che ha due cuori che battono a ritmi differenti e che fanno insieme una splendida città in un angolo di mondo.