Nelle cucine di tutti i porti, o di quelle città che hanno una storia di navigazioni e commerci marittimi c’è sempre un ingrediente  comune: il merluzzo. Che sia lo stoccafisso vichingo, il bacalhau portoghese, il baccalà mantecato veneziano, o il fish & chips inglese, il merluzzo è il pesce che ha sfamato marinai e naviganti di tutte le epoche ed è sempre uno dei pesci più comuni nelle cucine “di porto”.

Cosebelle_Brandadedemorue_post_00

E anche nei porti di Francia c’è un piatto immancabile a base di merluzzo, per la precisione di baccalà, strettamente legato alla cucina basca e diffuso dall’Atlantico fino alla Provenza, arricchendosi di profumi o spezie in base alla regione.Cosebelle_Brandadedemorue_post_01Si tratta della Brandade de Morue, una crema di baccalà e patate, molto golosa che è possibile accompagnare a verdure cotte o formaggi, oppure da servire gratinata con del formaggio stagionato. Ecco qui la ricetta della versione più diffusa in Provenza:

Brandade de Morue

Brandade de Morue

Clicca qui per scaricare la ricetta