Here without you

Da quando non ci sei i giorni sono diventati lunghi, e poi di nuovo corti, ma comunque lunghi;
il sole, il vento, e la pioggia mi parlano di te; la pelle é più sottile e brucia;
il freddo troppo freddo, il rumore troppo forte.
Da quando non ci sei gli amici sono diventati Amici, gli altri non importa;
tutti abbiamo più paura di perderci, più bisogno di viverci, più bisogno di te.
Da quando non ci sei quando vado in bicicletta ho sempre il vento contro, e forse anche a piedi,
ma non me ne accorgo, perché tu lo amavi troppo perchè a me possa dar fastidio.

Da quando non ci sei non so più contare tutti i numeri che esistono,
perché non c’é più niente di cosí grande da richiederlo;
vorrei sapere come stai, ma non so a chi chiederlo e allora passo il mio tempo ad immaginarti,
le mani tremano, ma non ho più paura del buio.
Da quando non ci sei appena la concentrazione se ne va io so il perché,
e mi guardo in torno per cercarti, dietro l’angolo.

Da quando non ci sei ti penso piú di prima.
Da quando non ci sei, continui a esserci.
E io, anche.

[I think about you baby and I dream about you all the time.]

Illustrazione di Giada Fiorindi