Al pari di pietre miliari lungo le antiche direttrici romane, alcuni prodotti si fissano nel tempo, segnando la storia dell’arredamento. Di loro, semplicemente, non se ne può fare a meno. A sorprendere però non è tanto la persistenza nei cataloghi o negli shooting, non sono le riedizioni e gli omaggi nei musei internazionali. A generare piuttosto una sorta di reverenziale stupore è il confronto tra la loro “data di nascita” e l’energia che continua a provenire dal vederli nelle case di tutto il mondo. E quasi con ingenuità, ci si chiede (pur sapendolo) se sia davvero possibile che alcuni di questi capolavori abbiamo si avvicino a spegnere 100 candeline. Beh, è proprio così.

Accanto a quanto di più noto i nostri occhi (e i nostri interni!) conoscono, questo mese  “Bello di casa”  accosta una mini-selezione in cui tecniche realizzative figlie dei nostri tempi (come la stampa 3d), il ricorso al colore, la dichiarata presenza di trame e di telai leggeri, sono un tratto comune. L’obiettivo, naturalmente, non è un confronto tra icone e giovani promesse: prevale piuttosto l’augurio di una calda accoglienza, trattandosi anche, in alcuni casi, di anteprime prossime al lancio nel Salone del Mobile 2014. Perchè anche questi sono  “oggetti che dovresti conoscere”.

(NUOVI) OGGETTI CHE DOVRESTI CONOSCERE

BELLO DI CASA_ (NUOVI) OGGETTI CHE DOVRESTI CONOSCERE_cover

Dall’alto, partendo da sinistra:
Sedia imbottita New York, ideale per la sala da pranzo, prodotta da Calligaris | Sedia Washington Skin™, design by David Adjaye per Knoll International. Questa seduta, disponibile in molti colori e in due versioni, è realizzata in nylon rinforzato con fibra di vetro e si caratterizza per le venature sullo schienaleDrapée chair, design by Constance Guisset riproduce, attraverso una maglia di fili di acciaio, il movimento fluido di un drappo | Tavolino RIPE  in ferro verniciato lucido, design by Giulio Iacchetti per Internoitaliano (altezza 60 cm; anno 2012) | Lampada Afillia, design by Alessandro Zambelli per ex.novo. Presentata all’ultimo Maison&Object di Parigi, è ottenuta, impiegando nylon e legno, con la tecnica della stampa 3d  |  Divano Don Giovanni by Natuzzi | Collezione di lampade IN-EI design by Issey Miyake e Reality Lab per Artemide

LA NOVITA’ (bella) DEL MESE

Collezione Trace by Veneziano+Team per Valdama

Collezione Trace by Veneziano+Team per Valdama

Prodotto: Lavabo della Collezione Trace

Designer: Gianni Veneziano e Luciana Di Virgilio dello Studio V+T |  Prodotto da Valdama.
E’ una cosabella perchè: possiede una preziosa lavorazione scultorea nei bordi esterni, assai equilibrata che porta subito alla mente la naturale fluidità dell’acqua. Prossimo alla presentazione in occasione del Salone Internazionale del Bagno, durante la Milano Design Week di aprile 2014, Trace è “la manifestazione di un sentimento, un indizio di qualcosa, lo schizzo  di  un  disegno,  un  segno lasciato  sul  terreno,  un’impronta, una  striscia che solca una superficie.”

__
Non perdere i consigli di BELLO DI CASA su Cosebelle Mag!
Gennaio 2014>> GIARDINO D’INVERNO
Febbraio 2014>> A CASA PER LAVORO