Powertrekk: nome interessante, design perfetto, tecnologia innovativa.

Cosa faremmo senza i designer Svedesi? Perché – guardacaso – è proprio dalla Svezia che arriva questo gioiellino tecnologico che si chiama Powertrekk. Si tratta di una batteria da viaggio ad attivazione istantanea che si basa su un processo del tutto ecocompatibile, dal sapore molto geek.

Siamo stati abituati a pensare alle batterie ecologiche per ora con riferimento unico a quelle ricaricabili o, al massimo, a quelle ad energia solare. Anche perché, va detto, in Italia trovare in un grosso centro commerciale una batteria solare non è una cosa estremamente facile e anche negli store online si contano i modelli sulle dita di una mano.

D’altra parte girando in giornata con una media di 3 – 5 piccoli amici tecnologici in borsa (pensateci: smartphone, digital camera, lettore MP3, si fa davvero presto) l’energia last minute è sempre utile. E il bello è che in questo caso siamo più vicini all’idea del famoso processo di elettrolisi o della mela che ti ricarica le pile (non è una leggenda metropolitana) che al concetto di batteria aggiuntiva che alla fine inquina comunque l’ambiente.

Infatti per far funzionare il Powertrekk basta un po’ d’acqua unita ad una cella chiamata Powerpukk: l’acqua permette l’attivazione della cella ed davvero facile anche per chi aveva 3 in fisica alle superiori.

Trovate maggiori informazioni sul funzionamento al loro sito www.powertrekk.com dove i sapienti designer e ingegneri svedesi hanno spiegato molto chiaramente il processo alla base della tecnologia.