Barchette d'indivia con crema di sedano e mela in due versioni

Barchette d’indivia con crema di sedano e mela in due versioni

L’indivia, con le sue foglie croccanti fatte a barchetta – dai su è vero che assomigliano a delle barchette non dite di nooooo – è un ottimo supporto da riempire per creare finger food e antipastini leggeri da mangiare al volo, in piedi, con le mani.

L’ho riscoperta ultimamente, dopo secoli in cui la parola “indivia” era associata nella mia mente solo a un vago ricordo da bambina, il ricordo di una pizza mangiata in una pizzeria di paese farcita con queste foglie lunghe e strette e chissà quale altra prelibatezza… Nel ricordo non ero io a mangiarla, ovviamente, nella realtà…ehm, non ci giurerei.

Tornando alle nostre “barchette” la ricetta di oggi ha una base comune ma prevede ben due – dico due – versioni alternative, per accontentare sia i vostri amici vegani che i vegetariani, e perfino gli onnivori che sicuramente gradiranno l’aggiuntina di gorgonzola che servirà a convincerli quando diranno “quella foglia d’insalata tu la chiami appetizer?!?

Perché lo so che lo diranno 😉

Ingredienti (per circa 8-10 barchette)

2 cespi di indivia
1 mela
2 coste di sedano
Olio evo
Sale

Per la versione vegetariana
Gorgonzola
Miele
Pepe

Per la versione vegana
Mandorle a lamelle
Sale nero
Glassa di aceto balsamico (facoltativo)

Barchette d'indivia con crema di sedano e mela in due versioni

Barchette d’indivia con crema di sedano e mela in due versioni

Preparazione

Sbucciate la mela ed eliminate i filamenti dal sedano, poi fateli entrambi a pezzetti e saltateli velocemente in padella con olio e sale.

Frullate mela e sedano insieme fino a ottenere un composto cremoso e, nel frattempo, sfogliate l’indivia , ungete le foglie con l’olio e, se volete, salatela leggermente.

Riempite il lato corto dell’indivia con la crema di mele e sedano, poi finite le vostre barchette nelle due versioni: con cubetti di gorgonzola, pepe nero e miele oppure con sale nero e mandorle a lamelle tostate. Nella versione veg, se vi piace, aggiungete qualche goccia di glassa di balsamico.