Barbie Andy Warhol

La Musa ispiratrice di Jocelyne Grivaud

Come ogni mora che si rispetti ho sempre trovato insopportabile la biondona vestita di rosa dalla testa ai piedi nata nel lontano 1959.


Barbie Yellow Submarine

Quando poi arrivarono gli Aqua con il loro tormentone estivo “Barbie Girl“, il mio livello di insofferenza nei confronti della bambola della Mattel raggiunse l’apice.


Barbie Guy Bourdin

Eppure, scoprendo per caso sul il sito “Barbie Ma Muse“, non ho potuto fare a meno di sorridere di fronte alla versione “barbiezzata” della Gioconda o della Venere di Milo.


Barbie Monna Lisa


Barbie Venere di Milo

Chissà che la collezione di Jocelyne Grivaud, autrice del sito, non mi aiuti a riappacificarmi con la più famosa sexy doll della Terra (confesso di essere letteralmente impazzita per la sua riedizione di “Le Violon d’Ingres” di Man Ray).


Barbie Man Ray