BALLE SPAZIALI MEETS DOVE VAI_CosebelleMagazine_01

Deserto del Mojave. Nel Mojave numerose catene montuose creano valli, stagni salati, laghi stagionali. L’agricoltura (in verde nell’immagine) ha sofferto negli anni recenti a causa di una forte siccità in tutta la regione. USGS/ESA

Come ormai avrete intuito dai miei articoli, soprattutto qui, qui e qui, il settore del telerilevamento, cioè l’osservazione della Terra da satellite, è in assoluto il mio preferito all’interno del variegato mondo dell’ingegneria spaziale. E quindi, come potevo mancare un appuntamento così importante, come la mostra ospitata in questi giorni dal Palazzo delle Esposizioni?!

BALLE SPAZIALI MEETS DOVE VAI_CosebelleMagazine_02

In occasione del cinquantesimo anniversario della collaborazione europea nel settore spaziale, il Palazzo delle Esposizioni di Roma ospita la mostra “Il mio Pianeta dallo Spazio: Fragilità e Bellezza”.

BALLE SPAZIALI MEETS DOVE VAI_CosebelleMagazine_03

Calotta ghiacciata, Penisola antartica. Il riscaldamento globale ha causato la ritirata e lo sgretolamento di numerosi ghiacciai che hanno prodotto enormi iceberg. Credits: ESA

I satelliti forniscono le immagini di una Terra in continuo cambiamento: scioglimento dei ghiacciai, livelli del mare che si innalzano, foreste pluviali minacciate dalla deforestazione, desertificazione crescente che colpisce le terre coltivate e espansione urbana.

BALLE SPAZIALI MEETS DOVE VAI_CosebelleMagazine_04

Spagna: L’area rappresentata occupa l’estremità sud orientale dell’altopiano de La Mancha. Le terre, aridi ma fertili, sono coltivate, tra le altre cose, a grano, orzo, avena ed olive. Credits: European Space Imaging/DigitalGlobe

L’obiettivo dell’iniziativa – afferma Simonetta Cheli, del Direttorato dell’Esa per l’osservazione della Terra –  è comunicare il ruolo dello spazio come strumento fondamentale per osservare il nostro Pianeta. E far conoscere la Terra, soprattutto ai giovani, in tutto il suo splendore e, allo stesso tempo, vulnerabilità”.

BALLE SPAZIALI MEETS DOVE VAI_CosebelleMagazine_06

Scia vorticosa di Karman, Isole Canarie
La scia vorticosa di Karman si forma quando il flusso dell’acqua o dell’aria si muove attorno a un oggetto causandone la frammentazione e creando mulinelli in scia. In questa immagine, il vento che soffia da nord, disturbato dalle isole, crea nuvole a forma di spirale. Credits: ESA

Le immagini mostrano l’impronta sempre più marcata dell’uomo e dei mutamenti climatici sulla Natura. Il chiaro intento degli organizzatori è quello di far riflettere i visitatori sulla fragilità della Terra e su come le tecnologie satellitari possano essere di supporto nel monitoraggio ambientale e nella gestione degli effetti del cambiamento climatico.

BALLE SPAZIALI MEETS DOVE VAI_CosebelleMagazine_05

Dasht-e Kavir
Questa immagine mostra dune di sabbia ondulate nel territorio centro-settentrionale del Dasht-e Kavir, un deserto salato dell’Iran. I terreni sabbiosi ed argillosi sono caratterizzati da una elevata presenza superficiale di sale, dovuta alla concentrazione di minerali residuali dopo l’evaporazione dell’acqua.
Credits: European Space Imaging (EUSI)

Il percorso espositivo si conclude con le fotografie scattate da Luca Parmitano durante la missione semestrale Volare, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

BALLE SPAZIALI MEETS DOVE VAI_CosebelleMagazine_07

Fioritura nell’estate australe, Oceano Atlantico Meridionale
Una fioritura di fitoplancton disegna un 8 a largo nell’oceano. Questi organismi sono sensibili ai cambiamenti climatici. È perciò importante osservarli a livello globale, poiché il cambiamento climatico potrebbe portare a un aumento di fioriture tossiche.
Credits: ESA

“Il nostro pianeta come il nostro futuro non ci appartiene, ma è nelle mostre mani”  Luca Parmitano

N.B. Vi consiglio di non saltare le istallazioni video, sono una pausa di alta qualità, perché sono realizzate in maniera molto chiara e sono di forte impatto. 😉

Dove&Quando: Roma, Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale 194. Fino al 2 novembre, dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20 (Venerdì e sabato fino alle 22:30. Ulteriori info qui

__
BALLE SPAZIALI è solo su Cosebelle Mag