Questo mese Balle Spaziali fa un’incursione nel mondo della grafica, nello specifico parleremo della storia del logo dell’agenzia spaziale statunitense, la NASA.

The NASA Seal Black&white

The NASA Seal Black&white

Nel 1959 la National Advisory Committee for Aeronautics (NACA) si trasformò in un’agenzia che comprendesse sia il settore aeronautico che quello spaziale, l’attuale National Aeronautics and Space Administration. C’era quindi bisogno di un nuovo logo che rispecchiasse la doppia anima della neonata organizzazione. Fu per questo che nel Seal tuttora usato nelle occasioni ufficiali compaiono un pianeta, un satellite in orbita, delle stelle e un’ala stilizzata che interseca il pianeta e rappresenta l’aeronautica. Peculiarità di questo logo è il nome della famosa agenzia scritto per esteso e non con l’acronimo come negli altri.

The NASA Seal

The NASA Seal

Ma la vera contrapposizione è tra gli altri due loghi, ben più famosi del Seal, che vengono usati nella vita ordinaria della NASA o per le occasioni meno ufficiali. Sempre nel 1959 il segretario esecutivo della NACA chiese al capo della Lewis’ Research Reports Division, James Modarelli, di realizzare un logo per scopi meno formali. Fu cosi che nacque la Insigna, ben più famosa sotto il nome The Meatball (= la polpetta), una versione semplificata del Seal, in cui la sfera rappresenta un pianeta, le stelle e lo spazio, mentre il baffo rosso simboleggia un’ala ipersonica. Questo logo circolare è stato usato dal secondo anno di vita della NASA fino al 1975 e, successivamente, dal 1992 ad oggi.

The NASA Insignia

The NASA Insignia

I puristi della grafica e del design sicuramente preferiscono il NASA Logotype, anche detto The Worm (= il verme), che ha sostituito The Meatball tra il 1975 e il 1992. Nel 1972, all’interno del programma federale di rinnovamento del design di tutte le agenzie governative voluto dall’allora presidente Nixon, la realizzazione del nuovo simbolo venne commissionata allo studio newyorkese Danne&Blackburn. Il cambiamento fu shockante, il minimalismo del “verme” vinse sullo stile pop della “polpetta”. Il nuovo logo consiste nell’acronimo NASA in uno stile senza fronzoli: le A non hanno neppure le stanghette orizzontali, in modo da sembrare delle V capovolte che ricordano dei razzi pronti per il lancio. Il colore scelto è il rosso fuoco, solo occasionalmente accompagnato della scritta nera del nome per esteso dell’agenzia nel carattere Helvetica.

The NASA Worm

The NASA Worm

Nel 1992 la NASA avviò una fase di restyling per risollevarsi dai vari insuccessi in cui era incappata negli anni ’80. Venne così pian piano abbandonato il verme (definitivamente abolito nel 2002) per fare nuovamente spazio alla più divertente polpetta!

Photo Credit Nasa