C’è la scrittura, l’illustrazione, un po’ di taglia&incolla, c’è fantasia, tanta fantasia, c’è un’infinita voglia di giocare con la lingua, di limonare con l’italiano, di corteggiare ogni suo aspetto, spogliarlo e quando rimane nudo di rivestirlo coi disegni.
Pomeriggio, Tempesta e Freccia, sono i tre libri che compongono il trittico I baci di ZA, di Alan Zeni.

Testi brevissimi che spiegano come un bacio sia sempre opportuno. Ad ogni testo l’autore ha abbinato un’illustrazione che, se le frasi ti strappano un sorriso, allora qui cadiamo proprio per terra, sciolti non per il romanticismo, ma per la leggerezza. Leggerezza nel senso in cui la intendeva Calvino “planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.

La rivoluzione parte da un bacio.
Se non baci non potrai mai sapere.

Da dove sia planato Alan Zeni è impossibile dirlo. Sembra un missile lanciato da chissà dove, che segue traiettorie tutte sue, ma a lui la strada è stata indicata da una persona ben precisa, Saul Steinberg. Artista di origini rumene, immensa fonte di ispirazione per Zeni, per quanto riguarda il disegno. Uno dei baci di ZA è dedicato a lui, all’eroe guida dell’autore. E diciamolo, è una piccola meraviglia, il Bacio Eroico.

i baci di za

Piccoli oggetti d’arte

Dovendo proprio sceglierne uno, beh… vi perdereste gli altri due, ma non sono necessariamente legati tra loro dal punto di vista del testo. Anche se un’evoluzione esiste. La si coglie soprattutto nell’illustrazione e nell’emozione che le pagine vogliono trasmettere man mano che si va avanti. Le prime pagine del primo libro sono irresistibili per la loro semplicità, ripropongono baci e situazioni più adolescenziali. Fino alla bellissima ultima pagina i libri crescono come cresciamo noi, si fanno cogliere dalle paure, quella di sbagliare, di rimanere soli, di essere traditi.

I baci di Za sono libri per curiosi, ci sono riferimenti dappertutto. Dalle foto dell’autore nelle alette, foto che parlano di pomeriggi, tempeste e frecce, ai sensi e doppi sensi e mille sensi delle frasi. Poi ci sono i punti, alcuni sembrano in disordine e invece sono punti (come i baci) desiderati, quando la logica direbbe no! Punti che sfuggono, come i baci, o punti attesi che non arrivano. Sbagliati, ma irrinunciabili. Ogni bacio ha il suo momento.

L’autore ci sa fare, nel farci sentire preziosi. Questi libri sono pezzi unici, fatti a pezzi: uno strappo alle pagine senza togliere niente, un piccolo accorgimento che Zeni ha usato per personalizzare ogni singolo libro. Pezzi che ritroviamo poi nel libro, da qualche parte. Bisogna solo cercare, quell’angolo di pagina nascosto che ci fa sentire speciali.

Abbiamo chiesto ad Alan Zeni qual è la sua cosabella

La mia cosa bella è sentirmi fragile e fortissimo sulle mie gambe, presente nel mio incerto incertissimo futuro.

baci

I baci di ZA sono acquistabili su Amazon, o contattando direttamente Alan Zeni su Instagram @baciza o su facebook Alan Zeni, o ZA.

Per i fortunati che si trovano in queste zone, si trovano anche in alcune librerie e negozi selezionati. Sono librerie in cui passare i pomeriggi senza accorgersi del tempo.

Lodi – Libreria Sommaruga e Libreria del Sole
Milano – Gogol&Company e Wait and See
Brescia – Ila Malù
Riccione – La Maison

_
Tutti i libri di LEGGERE LEGGERO sono disponibili qui!