Il baba ganoush, è una crema mediorientale molto facile da realizzare e ottima da servire fredda. La peculiarità di questo piatto sono gli innumerevoli significati che possiede e le varianti di paese in paese. Alcuni lo definiscono il caviale dei poveri per la semplicità delle materie prime, altri lo traducono letteralmente come “papà viziati” per la sua golosità. Nello slang invece, fonte indiscutibile Urban Dictionary, hanno connotati assolutamente controversi: insulti, soprannomi usati alla tv o, addirittura, insetti.

babaganush_cosebelle01

Ingredienti

una melanzana scura
mezzo limone
tahina (pasta di sesamo)
menta
olio
sale
pepe

babaganush_cosebelle02

Procedimento

Mettere in forno a 180° la melanzana intera  (ma bucherellata) per circa un’oretta e mezza  affinché diventi secca e raggrinzita. Aspettate che si raffreddi e dopo averla tagliata a metà, prendete la polpa con un cucchiaio e ponetela in un recipiente. Salate e pepate la polpa e schiacciatela, in modo da renderla più cremosa, assieme al succo di limone, un cucchiaio di tahina e della mentuccia tritata. Oltre ad essere l’antipasto tipico da accompagnare col pane (o con la focaccia) potete servirlo come contorno alla carne oppure gustarla come crema per i vostri sandwich!

babaganush_cosebelle00