Settembre è un mese che ha sempre una carica positiva speciale. Un nuovo inizio. Le energie intellettuali messe a riposo sotto il sole cocente dei mesi estivi, maturano ed esplodono con l’aria che torna frizzante e limpida e i colori si fanno più vivi e brillanti. Un bel fermento visivo ci aspetta questo autunno in Umbria, una serie di eventi davvero imperdibili che passano per le città più belle e interessanti, contemporaneamente parlando, del Centro Italia: SpoletoCittà di Castello. Un itinerario artistico incredibile per chiudere in bellezza l’estate e riempire gli occhi e lo spirito. Fino al 29 Settembre è possibile ancora visitare le eclettiche proposte artistiche del direttore di Palazzo Collicola Gianluca Marziani, a Spoleto: pittura, fotografia, scultura, street art, moda. Ingredienti esplosivi per una mostra assolutamente da visitare.

AUTUMN IN UMBRIA_05

DANILO BUCCHI + ANTONIO MARRAS: “Insieme Siamo Altro”, a cura di Gianluca Marziani.
Una firma della moda e una dell’arte, entrambe italiane, s’incontrano nelle sale del Piano Nobile: “Il disegno, codice primario per Bucchi, è la sorgente creativa di Marras, la sua memoria fedele. Vestire i corpi, attitudine lavorativa di Marras, è invece la tensione implicita di Bucchi, una sartorialità pittorica che cerca sulle superfici il codice distintivo e l’alchimia emotiva. Una mostra a quattro mani che riflette sui canoni del disegno, sui rapporti tra immagine e materiali, sui passaggi dentro il processo ideativo. Quando l’abito diventa habitus”. (cit. GM)

COSMOGONIA: “Una collezione davvero privata”a cura di Gianluca Marziani e Marina Deserti
100 opere di Mario Schifano custodite da Marina Deserti, a cura di Gianluca Marziani e Marina Deserti: la storia di una donna che si racconta attraverso una fetta speciale della sua collezione d’arte contemporanea, ripercorrendo la sua vita insieme ai lavori di Mario Schifano, raccolti negli anni in un continuo legame tra cultura e passioni quotidiane, famiglia e tempo libero. Una selezione di 100 opere tra disegni, tele, collage, fotografie manipolate e sculture, per attraversare i mondi di Schifano come in un viaggio che si compone di dodici sezioni tematiche, con molti inediti e una grande sorpresa.

AUTUMN IN UMBRIA_01

GIANFRANCO CHIAVACCI: “Binaria”, a cura di Piergiorgio Fornello e Gianluca Marziani
Maestro della fotografia sperimentale e sfrenato ricercatore, Gianfranco Chiavacci (1936-2011) per cinquant’anni ha lavorato sui codici iconografici e i temi concettuali tra fotografia e pittura. A Spoleto viene presentata la sua complessa ricerca pittorica, dedicata al tema della binarietà sulle superfici bidimensionali. Un artista con cui indagare i legami tra immagine e tecnologia, scienza e composizione visiva, materiali e percezione.

AUTUMN IN UMBRIA_06

GIUSEPPE RIPA: “In un certo senso una mostra antologica”, a cura di Italo Bergantini e Gianluca Marziani
Prosegue il viaggio di Palazzo Collicola nella fotografia italiana contemporanea, con Giuseppe Ripa, autore di sette momenti seriali che hanno visto una parallela linea editoriale col marchio Charta. Il progetto ha il suo focus sui cicli americani Moondance e Liminal. Una terza sezione sarà dedicata alla nuova serie, Seaside. L’ultima riguarderà i precedenti cicli Anima Mundi, Tibet, Memorie di pietra, Lightly, Aquarium, evocati in mostra attraverso gli omonimi artbooks (editi da Charta) e uno slide-show con i lavori non esposti nelle altre sale.

GIULIANO CORELLI: “Daily Mirror”, a cura di Italo Bergantini e Gianluca Marziani
Artista anomalo e raffinato, privo di foga espositiva, concentrato a lavorare nel suo studio dal 2007, anno in cui si è trasferito in Toscana e ha iniziato a scolpire il marmo, Giuliano Corelli (Condino, 1971) ha creato otto grandi sculture con il marmo bianco di Carrara, tutte in scala naturale. “Otto posizioni di vita quotidiana dei suoi uomini urbani dai lineamenti contemporanei e catalizzanti”.

AUTUMN IN UMBRIA_02

COLLICOLA ONTHEWALL: “2501_ Borondo_ Lucamaleonte_ Moneyless_ Sbagliato”
Cinque nuovi interventi sui muri di Palazzo Collicola, a conferma di una vocazione del museo per i linguaggi urbani e i nuovi codici espressivi. Le opere rappresentano ulteriori inserimenti nelle zone interstiziali della struttura, ampliando una mappatura parietale che prende spunto dalla sala di Sol LeWitt dal titolo “Bands of Color”. Con questo progetto, Marziani conferma la speciale attenzione nei confronti dei codici dell’arte metropolitana, ponendo Palazzo Collicola in sintonia con il Moca di Los Angeles, la Tate Modern di Londra e gli altri spazi che seguono le frequenze più innovative dell’arte contemporanea.

Da non perdere a Città di Castello è la mostra “I Never Read. I Just Look at Pictures, aperta fino al 27 ottobre alla Pinacoteca Comunale per iniziativa della ArtEditebro, storica associazione culturale tifernate.

AUTUMN IN UMBRIA_00

Oltre 70 opere di Andy Warhol,quelle più vicine alla sua sensibilità europea“, alcuni “pezzi unici”, grafiche, multipli, oggetti e foto del percorso artistico e iconografico del maestro della pop art, che fanno parte parte della storica collezione Rosini Gutman. La mostra propone uno sguardo sulle opere che identificano “sia intellettualmente che artisticamente, la parte più intima ed esteticamente più vicina alle radici europee di Andy Warhol“. Di varie dimensioni, ritraggono i soggetti più rappresentativi degli anni Sessanta e Settanta, tra cui i Mao, le Marylin, i Mick Jagger, le Liza Minnelli oltre all’autoritratto e a molti altri soggetti famosi o inediti come gli Space Fruits. La collezione comprende anche le Campbell’s Soup e i Carton Box Campbell’s, le sedie elettriche, i Flowers, i Ladies and Gentlemen e le cover discografiche piu’ famose realizzate, oltre ai modelli di abiti in cotone e cellulosa Campbell’s, alle stampe in offset su carta e ad altre opere denominate Memorabilia. La collezione sarà completata da un’installazione di varie opere facenti parte della collezione “Andy Warhol – Viaggio in Italia”, realizzata nel 1975 dall’artista Dino Pedriali che, seguendo e coadiuvando Andy Warhol in quel periodo artistico, documenta uno dei primi viaggi del grande genio americano in Italia.

__
Orari e info su Palazzo Collicola Arti Visive e Pinacoteca Comunale Città di Castello