Cosa ci siamo persi.

Si è conclusa oggi Artecinema, un Festival internazionale su film di arte contemporanea con un programma serratissimo, quattro giorni di full immersion di arte contemporanea, una selezione di documentari sui maggiori artisti, architetti e fotografi degli ultimi cinquant’anni: interviste, biografie filmate, narrazioni montate con materiali d’archivio e molto altro.
Roba da prendere il treno per Napoli senza pensarci due volte, un film un caffè al bar Cimmino, un altro film e una pizza da Mattozzi, di nuovo film e caffè.
Purtroppo, è tutto finito e l’appuntamento sarà per l’anno prossimo, così, qui di seguito un piccolo riassunto di quello che vi siete persi, per caffè è pizza ci stiamo organizzando per le consegne a domicilio.

WASTE LAND – Lucy Walker, Brasile, Gran Bretagna, 2010, 98′

Girato in una discarica del Brasile, il film racconta di come Vik Muniz sia riuscito a cambiare la vita di alcuni abitanti delle favelas che lavoravano nella discarica, coinvolgendoli nella creazione delle sue opere realizzate con i rifiuti.

I.M. PEI: BUILDING CHINA MODERN – Anne Makepeace, Stati Uniti, 2011, 53’

Quasi novantenne, l’architetto I.M. Pei torna in Cina con l’incarico di progettare un museo moderno nel quartiere più antico della città di Suzhou. Integrare il nuovo con l’antico non è una sfida nuova per l’architetto che ha progettato la piramide del Louvre.

EXIT THROUGH THE GIFT SHOP – Banksy, Stati Uniti, Gran Bretagna, 2010, 86’

Un documentario sull’opera degli street artists con immagini inedite di Banksy riprese da Thierry Guetta, uno strampalato francese che li insegue ovunque. Il loro incontro fortuito farà sì che Banksy si trasformi in cineasta e Guetta in un famoso artista.

MASSIMO VITALI – Giampiero D’Angeli, Alice Maxia, Italia, 2011, 52′

Nelle sue fotografie di grande formato Massimo Vitali ritrae le folle in vacanza sulle spiaggie e sulle rive dei fiumi: In questo documentario ci spiega i presupposti della sua ricerca e le sue tecniche d’osservazione.

THE COLOUR OF YOUR SOCKS – A YEAR WITH PIPILOTTI RIST – Michael Hegglin, Svizzera, Austria, 2009, 53’

In questo documentario seguiamo l’artista svizzera Pipilotti Rist, famosa per le sue videoinstallazioni, in giro per il mondo, dalla Biennale di Venezia al MOMA di New York, mentre nel suo studio a Zurigo ci descrive i suoi nuovi progetti.

OLAFUR ELIASSON – SPACE IS PROCESS – Henrik Lundø, Jacob Jørgensen, Danimarca, 2010, 52’

Il film segue Olafur Eliasson dal 2004 al 2009. Lo vediamo a New York durante la mostra al MOMA, al PS1 e durante la realizzazione di una delle sue opere più complesse: le quattro cascate artificiali sull’East River.

ArteCinema. 16° Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea
Teatro Augusteo, Napoli