TRANSFORMATION
MOT – Museo d’Arte Contemporanea TOKYO
29 Ottobre 2010 – 30 Gennaio 2011

Vivere è cambiare. Si cambia tutti i giorni, come le nostre cellule si rigenerano anche i tempi cambiano e ci imbattiamo in nuovi ambienti, atmosfere, luoghi che danno spazio alla nostra immaginazione.
Nell’ambito del tema “trasformazione”, questa mostra esplora i confini tra gli esseri umani e non umani. In tutte le epoche e paesi, innumerevoli immagini e opere d’arte sono stati realizzati sul tema della trasformazione. Il Giappone, in particolare, è ricco di immagini su questo tema, dalle leggende del passato ai personaggi manga e anime di oggi.
Questa mostra raccoglie una serie di immagini che attraversano l’umano e non umano, tra cui animali, macchine, creature fantastiche e  organismi con differenti composizioni genetiche. Le opere, create da 21 artisti singoli e gruppi, provenienti da 15 paesi, nel periodo che va dal 1980 fino ad oggi, dimostrano la possibilità e il significato di cambiare il presente.

Artisti:

AES + F
Matthew Barney
Simon Birch
Francesco Clemente
Marcus Coates
Jan Fabre
Gabríela Friðriksdóttir
Naoki Ishikawa
Bharti Kher
Lee Bul
Motohiko Odani
Junya Oikawa
Jagannath Panda
Patricia Piccinini
Shahzia Sikander
Sputniko!
Jana Sterbak
Sarah Sze
Masakatsu Takagi
Tunga
Apichatpong Weerasethakul

Jan Fabre, Chapter XV (bronze), 2010

Francesco Clemente, Selfportrait as a Hare, 2005

Sptuniko! Sushiborg Yukari, 2010

Shahzia Sikander, Nemesis, 2003