Bioritmi tra Corpo e Musica.

Le luci soffuse, qualche visitatore, il silenzio rotto solo dai bit provenienti dalle cuffie altrui, una sorta di mausoleo dove musica e scienza s’incontrano.
Non appena varchi la soglia e capisci di essere in un parco giochi, come un bambino non sai da che parte iniziare per la smania di volere provare tutto e subito. Poi ti calmi e cominci con ordine il percorso.

Mi trovo all’ Eyebeam Art and Technology Centre di New York ed è in corso la mostra “Bioritmi: Corpo e Musica”, realizzata in collaborazione con la Science Gallery di Dublino. Una mostra che solo a Dublino aveva attirato oltre 60mila visitatori.
Di fatto, è un viaggio alla scoperta di come il nostro corpo reagisce differentemente, a seconda, degli stimoli che riceve. Un conto è ascoltare Lady Gaga, un’altra reazione la otterremo ovviamente con Beethoven, così racconta il curatore.

Iniziamo dal letto e dalla poltrona sonori, in cui si può sentire la musica pulsare attraverso il proprio corpo. Continuiamo con un Sequencer Lego con cui generare musica spostando i pezzi di lego (ogni colore corrisponde ad un suono) e un Teramin che personalmente incasello nella categoria magia. Passiamo poi al test per misurare la propria empatia alla musica, analizzando il cambiamento delle pulsazioni del cuore. Il risultato del test, ti consiglia quale genere di musica è adatta al tuo corpo.
C’è poi un grande tavolo circolare che dà la possibilità di creare la propria musica con cubi di diversi colori, solo appoggiandoli al piano luminoso.

Alla fine della visita, mi sono accorta con stupore che erano passate tre ore da quando avevo varcato la soglia, finalmente una mostra in cui perdersi letteramente, un po’ come Alice quando cade nel buco per seguire il Bianconoglio.

Potete vedere qui tutti gli artisti e relative opere, che hanno partecipato.

Bioritmo: MUSICA E IL CORPO (fino al 6 Agosto 2011)
Eyebeam Art + Technology Center
540 W 21 St  New York