Dal 23 marzo sono sbocciati (e visibili al pubblico) oltre 4 milioni e mezzo di tulipani in uno dei parchi botanici più famosi d’Olanda: il Keukenhof.

E’ uno dei luoghi più fotografati d’Europa e non è difficile crederlo. Si trova a circa 35 km da Amsterdam, vicino alla città di Lisse. E rimane aperto un paio di mesi l’anno. Quest’anno chiuderà i cancelli il 21 maggio, quindi non c’è tempo da perdere. Davanti ai vostri occhi si srotoleranno 32 ettari di terreno ricoperto da tulipani appartenenti a 100 varietà diverse, piantati a mano durante il settembre passato dai giardinieri del parco. Inoltre potrete visitare i 5 padiglioni che ne fanno parte (Juliana, Wilhelmina, Willem Alexander, Beatrix e Oranje Nassau). Oltre ai tipici tulipani potrete ammirare giacinti, narcisi, crisantemi, orchidee, e molti alberi appartenenti a diverse specie. Tutto questo passeggiando lungo un lago, diversi canali, numerose vasche con fontane e anche un mulino a vento.

Keukenhof

© Frans Sellies

Come se tutto questo non bastasse a renderla una gita indimenticabile, i gestori del parco ogni anno scelgono un tema. Quello di quest’anno è “Dutch Design”, rappresentato da un quadro di Piet Mondrian riprodotto utilizzando solo tulipani, ovviamente, e arricchito da un paio di sedie del designer Gerrit Rietveld.

Un po’ di storia: com’è nato il Keukenhof

Si racconta che parte di questo parco nel XV secolo venisse usato dalla servitù della contessa Jacqueline di Bavaria per coltivare erbe medicinali ed ortaggi da utilizzare nella cucina del castello di Teylingen – ed in effetti la parola keukenhof significa proprio “giardino della cucina”. Fu solo nel 1949 che alcuni orticoltori ed espositori, d’accordo con il sindaco di Lisse, decisero di trasformare una parte della proprietà in un’area di esposizione e permettere ai già allora rinomati botanici olandesi di mostrare i loro ibridi ed eventualmente rafforzare il mercato delle esportazioni di tulipani nel mondo. Fu talmente un successo che dal 1950 in poi si ripete ogni anno. Il numero di visitatori nel 2016 ha superato la soglia del milione di ingressi.