vintage_selection

La Stazione Leopolda è un posto speciale. Ha una storia lontana, una storia che parte dagli anni quaranta del XIX secolo e che si porta dietro una versatilità scritta nelle sue stesse fondamenta. Questa versatilità nel tempo l’ha vista assumere i ruoli di stazione ferroviaria, di sede della prima Esposizione Nazionale Italiana (1861), di Arsenale d’Artiglieria, di Direzione di Dogana e di molto altro. Dopo un lungo periodo in cui è stata utilizzata come deposito, la Leopolda è tornata all’attività come spazio polivalente ed importante. La storia di questo edificio ha affiancato la storia di Firenze e sembra averne, negli anni, abbracciato i cambiamenti.

stazione_leopolda

stazione_leopolda_sala_piccola

Oggi l’edificio si estende per 6000 metri quadrati suddividendosi nello spazio propriamente detto Stazione Leopolda e nello Spazio Alcatraz; è utilizzato come cornice d’eccezione per fiere di grande impatto e risonanza, prima fra tutte la Vintage Selection arrivata quest’anno alla sua ventunesima edizione. Il Gruppo CFMI (Centro di Firenze per la Moda Italiana) lega il suo nome, tra le altre cose, a Pitti Immagine, alla Fondazione Pitti Discovery ed al Polimoda. Al contempo, lega il suo nome anche all’evento a tema vintage della Stazione Leopolda e all’edificio che lo ospita, testimonianza di un’eredità storica riattualizzata.

vintage_selection_2012

La ventunesima edizione della Vintage Selection è (inutile dirlo!) un appuntamento imprescindibile per il mondo del vintage italiano ed europeo. Questa edizione è in programma dal 23 al 27 gennaio 2013 ed arricchisce ancor di più la propria offerta ampliando la semplice idea di mostra-mercato con un programma serrato (riassunto qui). Il tema dell’edizione n.21 è Missione Futuro: si parla di fantascienza e di retrofuturismo, temi cari soprattutto agli anni cinquanta/sessanta che hanno regalato a stilisti (e non) spunti d’immaginazione e creatività senza pari.

vintage-selection-firenze

Le credenziali di quest’anno portano il nome di 58 espositori e ricordano che la scorsa edizione invernale ha totalizzato ben 13.000 presenze. L’ingresso costa solo cinque euro ma andando sul sito www.stazione-leopolda.com è possibile scaricare un coupon con riduzione. Moltissime sono le iniziative collaterali in programma; prima fra tutte, Future Trend, la mostra curata all’interno del progetto di Stazione Leopolda e Pitti Immagine intitolato I-Love-Archive, realizzato con  immagini d’annata dell’Archivio Pitti. Da segnalare anche My Vintage Academy, un archivio di materiale artigianale raccolto nel laboratorio di Giorgio Linea e messo a disposizione degli “addetti ai lavori”. Inaugurano invece come novità all’interno dell’appuntamento fiorentino i workshops tematici, affiancati al Vintage Tours (mostra di mezzi a due ruote rimasti nel cuore di molti), ai vintage happy hours (amatissimi da tutti), ai dj e vj a tema e ad una selezione musicale di Radio Toscana.

cartoline_vintage_selection

A gennaio basta poco per sentirsi in spalla una macchina del tempo; basta arrivare  in via Fratelli Rosselli, 5 (FI) per sentirsi – contemporaneamente – tra passato e futuro. Perciò amici di Anni Belli, Go to the future per Vintage Selection n.21!

cartoline_vintage_selection