Percepire e sperimentare il valore delle cose.

Ek Thongprasert è il nome del duo tailandese formato dai membri Ek Thongprasert, designer/artista, e Noon Passama, designer di gioielli, incontratisi giovani nell’università patria di Chulalongcorn, che hanno poi ultimato i propri corsi di studi migrando verso la cara vecchia Europa; uno alla Royal Academy of fine arts ad Anversa e l’altro alla Gerrit Rietveld Acedemie di Amsterdam. Già fin qui la storia è super. Il bello viene con quello che hanno poi creato, poche cose ma ben fatte.
.
.
.
Le collezioni di gioielli sono prettamente concettuali, uniche nel loro genere, nella fattura, nel colore, nel senso simbolico e ironico del loro essere oggetti apparentemente di valore da indossare. In realtà le serie “What is precious” e “Etnic” sono realizzati in stampi di silicone e “bluffano” fino al momento ravvicinato di un’attenta occhiata (anche se il colore sgargiante è già un monito dello slittamento di senso sul valore dell’oggetto prezioso/etnico).
I due designer non  hanno disdegnato neppure il disegnare collezioni di abiti ma trovo che siano molto meno esilaranti in quello rispetto a questi fantastici gioielli, non credete?
.
.
.