Delimitato dalla Valle Isarco a occidente e dalla Val Sarentino a oriente, l’Altopiano del Renon (Ritten, in tedesco) è una delle zone altoatesine migliori dove trascorrere le vacanze estive. Perfetti per le escursioni di ogni livello di difficoltà, gli splendidi paesaggi renonesi si fanno scoprire grazie un’ampia varietà di percorsi e sentieri. Ecco una breve panoramica sui punti d’interesse e gli itinerari più apprezzati della zona.

Una delle attrazioni più caratteristiche è il Trenino del Renon, storico treno di inizio Novecento che collega le varie frazioni dell’Altopiano: Collalbo, Stella, Costalovara, Soprabolzano e Maria Assunta. Oltre ad essere un efficiente mezzo di trasporto – il Treno del Renon rimane infatti operativo tutti i giorni dell’anno – offre anche uno dei modi più suggestivi per godersi la vista sulle Dolomiti. Se invece volete raggiungere Bolzano e al contempo gustarvi il panorama, una scelta ottimale è senz’altro la funivia, che da Soprabolzano permette di arrivare al capoluogo dell’Alto Adige in 12 minuti.

Per quanto riguarda i sentieri, si può partire da Soprabolzano con il Sentiero Naturalistico del Renon, che parte dalla stazione della funivia circoscrivendo un anello. La passeggiata, della durata di circa 2 ore, è molto piacevole e adatta a tutti. Da non perdere, come punto panoramico lungo la camminata, è il belvedere Merltennen.

Altro bellissimo percorso, seppur breve, è quello che parte da Longomoso, piccolo paese adiacente a Collalbo. Questo sentiero conduce alla vista delle Piramidi di terra di Monte di Mezzo, risultato di un curioso fenomeno naturale che porta alla formazione di alte colonne in argilla morenica cementata. La passeggiata può partire dal Café Erdpyramiden di Longomoso, ottimo luogo di sosta e punto di ristoro. L’ideale è approfittare della sua terrazza, concedendosi uno dei suoi famosi dolci fatti in casa.

Altri punti d’interesse che vale la pena scoprire si trovano a Costalovara, comodamente raggiungibile con il Trenino del Renon. Qui è da visitare il Museo dell’Apicoltura Plattner, ospitato in un antico maso sulla cima di una collina. Dedicato all’attività contadina di un tempo, e in particolare alla tradizione locale della produzione di miele, questo museo offre l’opportunità di conoscere da vicino il mondo delle api – e, ovviamente,di degustare un ottimo miele biologico!

A Costalovara si trova inoltre un bellissimo laghetto alpino, nota attrattiva turistica frequentata durante tutto l’anno. In inverno il lago si trasforma in una pista per il pattinaggio sul ghiaccio, mentre in estate diventa il punto luce di un bosco verde e rigoglioso, dove passeggiare in tranquillità.

Ovviamente, sull’Altopiano del Renon non mancano i servizi, che anzi rendono questa zona all’avanguardia dal punto di vista turistico, grazie a una rete di trasporti pubblici efficiente e a un’ampia gamma di ristoranti, rifugi e strutture ricettive di alto livello. Per una panoramica sulle disponibilità di alloggi, si possono consultare le proposte in Alto Adige con Expedia.