Ci siamo, manca meno un mese a Natale. Iniziano gli infiniti preparativi fondamentali per creare un’atmosfera fatta di profumo di aghi di pino e biscotti nel forno e pacchi luccicanti. Il giorno dell’albero di Natale è quasi per tutti l’8 dicembre, occasione per ritirare fuori balocchi, palline, nastri e luci colorate.

Una cosa molto bella legata a questa sorta di rito quasi sempre allargato e condiviso è – per conto nostro – acquistare uno all’anno e scriverci su con un pennarello indelebile l’anno di acquisto. Anche se si hanno già infiniti balocchi e tantissime decorazioni natalizie trovarne di nuovi e bellissimi è sempre un gioco da ragazzi. Mercatini vintage, mercatini interamente dedicati al Natale, e poi per chi viaggia ci sono i grandi magazzini come Harrod’s a Londra, Macy’s a New York o Les Galleries la Fayette a Parigi.  Durante le feste natalizie veri paradisi per gli occhi.

E per chi invece rimane a casa? Beh di siti dove trovare addobbi e piccoli gioielli natalizi ce ne sono tantissimi, Etsy è perfetto per gingilli artigianali e originali, mentre Love The Sign, ad esempio, unisce il design e i marchi che più di tutti lo rappresentano (Alessi, Pantone, Seletti) al Natale, per addobbi sicuramente mai banali. È così che l’albero, anno dopo anno, si arricchisce di piccoli ricordi e mentre li si appende sarà un piccolo gioco anche ricordare chi lo aveva comprato, dove, e di cosa era fatta la vita in quel momento.

Per che cosa ricordiamo quel Natale? Per una cosa bella o per una cosa leggermente triste?

Perché sì, anche a Natale si possono avere dei ricordi tristi. Non è scritto da nessuna parte che le feste natalizie vadano unicamente d’accordo con sorrisi, serenità e momenti di gioia. Può succedere di tutto, anche in quei giorni. Ma nonostante tutto, il Natale rimane quasi sempre un momento di fatata irrealtà, soprattutto per i più piccoli, per cui tutto inizia a diventare luminoso e le giornate sono scandite da lavoretti a scuola, feste, lettere a Babbo Natale, sogni ad occhi aperti dove si immaginano quelli che saranno i giochi e i pacchi sotto l’albero la mattina del 25 dicembre. Per questo scegliere di aggiungere questo rituale così banale, legato a un piccolo addobbo natalizio può aiutare a spazzare i ricordi delle piccole cose negative, provando a tenere solo quelle che contano: le cose belle. Che ci sono sempre, per fortuna.