Il ragù

Con la pasta, nella lasagna, sul pane, e perfino sulla pizza, io il ragù lo metterei ovunque.

Per il primo “A lezione di…” ho pensato di farvi preparare il mio sugo preferito, vi sembrerà una cosa difficile da preparare, ma in realtà è semplice, solo un pò lungo, ma mentre è sul fuoco avrete il tempo di leggervi un libro e rilassarvi. E’ un pò come preparare una pozione, basta mettere tutti gli ingredienti in un pentolone e poi aspettare che la magia si crei da sola.

Ingredienti:

mezza cipolla dorata

una carota medio/grossa

un sedano

due o tre tubetti di triplo concentrato di pomodoro

mezzo kg di carne di manzo trita (io preferisco fare il ragù di solo manzo, ma potete prendere anche un misto)

sale e pepe

Sminuzzate la carota, la cipolla e il sedano e mettete il tutto a soffriggere con un pò di olio, in una grossa pentola antiaderente a fiamma bassa.

Aggiungete il trito di carne, un pò di sale e pepe, alzate la fiamma e continuate a mescolare per non farlo attaccare al fondo della pentola.

Quando la carne si sarà imbrunita aggiungere il concentrato di pomodoro e  acqua quanto basta per coprire di almeno tre dita la carne.

Il sugo si deve restringere, e ci metterà circa due ore o forse anche di più, quindi tirate fuori un bel libro e aspettate che la magia si compia.

Mi raccomando, dopo poco più di mezz’ora andate a controllare a che punto è la cottura del sugo, se è già asciutto avete messo troppa poca acqua o avete erroneamente alzato la fiamma.

N.B. Io non metto il coperchio, preferisco che la cottura faccia il suo corso, ma se siete di fretta mettendolo ci metterà di meno.