E un inaspettato accostamento Scandinavia/Umbria.

Mettiamo il caso che pure dalle vostre parti il freddo si stia facendo sentire, accompagnato da un drastico calo della voglia di mettere piede fuori da casa. Di conseguenza salire su una aereo per Stoccolma potrebbe rivelarsi un’idea temeraria, se non addirittura folle. Eppure, fino a sabato 11 febbraio, la capitale della Svezia ospita Stockholm Furniture Fair, Stockholm Design Week e Northern Light Fair, tre eventi finalizzati al lancio delle novità 2012 nei settori arredo&design, illuminazione e tessuti.

Svezia, Danimarca, Finlandia e Norvegia emergono sugli altri paesi per numero di espositori, ma è la Francia ad essere ospite d’onore, attraverso la parigina Inga Sempé, industrial e product designer. Per la fiera ha creato un ambiente accogliente e riservato, destinato al relax dei visitatori: nascosto tra le tende microforate dell’allestimento è presente anche il suo Ruché Sofa,  progettato per Ligne Roset France nel 2010.

“Greenhouse” è una delle iniziative da segnalare dell’edizione 2012. Per il terzo anno consecutivo, Jens Fager ha raccolto i migliori tra progettisti indipendenti scandinavi e studenti delle scuole di design locali: filo conduttore del progetto è l’interazione tra mobili e moda, con un focus sui tessuti.

In “My Home is My Castle” Jan Rundgren, esperto di tendenze, ha selezionato alcune creazioni delle aziende presenti in fiera, originando una serie di “interno tipo” in cui non è difficile scorgere richiami al concetto di armonia con la natura,  caposaldo per i maestri organici del Novecento.

[Mai avrei immaginato che un giorno qualcuno avrebbe riproposto per un allestimento la rilettura del motto di mio nonno (umbro doc) “Dovunque andrai, solo casa tua sarà sempre una reggia” !! ;)]

Images Courtesy of Stockholm Furniture Fair