Ebbene si, anche questo momento doveva arrivare. Il momento di riordinare le idee, di concentrarci sul lavoro e di pensare intensamente all’arrivo del Natale! Prima di ricominciare il nostro tour intorno al mondo, alla scoperta delle nuove e promettenti leve del mondo della moda, ecco un piccolo riepilogo di ciò che potremmo pensare di aggiungere al nostro armadio, per l’imminente stagione invernale. Quattro forme dalle quali trarre ispirazione, quattro tagli dal sapore minimal e qualche cenno alla provenienza dei loro designer.

jacquemus cosebelle 01

Giacca si, meglio se destrutturata. In questo modo, l’abbinamento con un tubino di pelle o una gonna nera a ruota non potrebbe che esaltarne la forma. Il modello è di Jacquemus, brand creato dal designer parigino Simon Le Porte, famoso per i suoi abiti dai dettagli grafici e colorati.

omelya cosebelle 2

Abito o pantalone? Con una tuta ci posizioneremo esattamente a metà strada tra la necessità di non mettere in mostra troppa “mercanzia” e la voglia di essere assolutamente sensuali. Questo modello, nero e con pantalone corto è di Omelya, brand di moda femminile che arriva dall’Ucraina. Il fondatore, Kostya Omelya è considerato uno dei fashion designer più promettenti dell’Est Europa.

danielapontofinal cosebelle 3

Sarà che adoro questa designer portoghese, sarà perché il cappotto è uno di quei pezzi del guardaroba a cui non possiamo rinunciare; ma questo modello di Daniela Ponto Final è tutto ciò di cui abbiamo bisogno. In realtà si tratta di un pezzo unisex che potete, solo in casi di eccezionale necessità, prestare la vostro fidanzato. Per tutto il resto del tempo, sfruttatelo sopra il jeans casual o per creare un look formale rigorosamente originale.

yes im french cosebelle 4

E per finire, la Vinyl Bag del brand Yes I M French. Si tratta di una pochette ispirata ai sacchetti di carta utilizzati nei negozi di frutta e verdura. La borsa è strutturata con un fondo rettangolare di plastica e due lati che si chiudono con un magnete. Un tocco brillante per sottolineare quel pizzico di Mrs Ciccone che è in noi.