Attenzione! Domani sera questo museo si dissolverà.

Per salire sul primo aereo diretto a Parigi (o avvisare tutti gli amici residenti nella capitale francese) siete in tempo. Prende infatti il via alle 20.30 di oggi 24 h Museum, ultimo progetto espositivo firmato da Francesco Vezzoli . L’artista bresciano e PRADA, in sinergia con AMO, divisione ricerca del celebre studio di architettura ed urbanistica OMA, guidato da Rem Koolhaas,  presentano un evento lungo 24 ore all’interno del Palais d’Iéna. L’edificio, progettato dall’architetto Auguste Perret tra il 1936 e il 1946, è oggi sede del CESE – Conseil Economique, Social et environnemental: eccezionalmente fino alle 20.30 di mercoledì 25 ospiterà vernissage, cene, disco-club e visite guidate.

Tre le sezioni principali dell’intervento, ciascuna legata a un modello di museo, storico, contemporaneo e dimenticato: a queste se ne aggiunge una quarta,  il cosiddetto  “museo inesistente”.  E’ qui che troveranno posto le sculture classiche di Vezzoli, reinterpretate  con riferimenti alle dive contemporanee.

Sebbene l’iniziativa si condensi in 24 ore, sul web è già iniziata. Migliaia di persone, scaricando un’applicazione Facebook, stanno concedendo il proprio volto per “Create your personal Francesco Vezzoli portrait for the 24 Hours Musem Website”.  Ancora segreto il nome della star dei nostri giorni con cui, durante la giornata, Vezzoli ha promesso di chattare via Twitter. E visto che Lady Gaga lo ha già affiancato a Los Angeles, chissà a chi toccherà questa volta…

24 h Museum
24 – 25 Gennaio, 2012
Palais d’Iéna – 9, Place d’Iéna, 75016 Parigi