un hamburger al mese

Se ancora siete a caccia di macarons, bisogna che voltiate pagina ancora prima di cominciare. Perché, altrochè moda, qui non fai in tempo a capire che una cosa sì, forse, ti potrebbe piacere che già non se la fila più nessuno. E’ questione di un attimo, e farsi vedere in giro con un sacchettino color pastello firmato Ladurèe, quando a ogni angolo apre un ristorante americaneggiante, inizia a risultare del tutto fuori luogo.

Per questo motivo partiamo alla scoperta degli hamburger più buoni di Milano e dintorni: uno al mese, fino ad esaurimento, sperando non ce ne siano troppi, altrimenti mi vedrete costretta a chiedervi un piccolo contributo per una visita dietistica. (E, in quel caso, vi converrebbe consigliare Cosebelle a tutti i vostri conoscenti… per risparmiare, s’intende!).

Da 202 l’atmosfera è newyorkese, suburbana e vintage, con mattoni a vista, finte finestre –con tanto di fiori alle ringhiere – affacciate in ogni dove sull’interno della sala, e tavoli bianchi, in legno dipinto. Al centro di ognuno un vasetto di basilico profumato.

Se il nome “the grill” ha evocato in voi l’immagine di un posto in qualche modo cupo o spartano, fate in modo di togliervela dalla testa: qui sul rosso dei mattoni prevalgono le tinte chiare di parquet e tavolini, e se ci andrete in due lo troverete senz’altro molto romantico. Vorrei dirvi di quanto era buona la zuppa di mais, ma ho promesso che avrei parlato di hamburger. Vegetariano per me, a base di cereali, perché gli hamburger vegetariani che ho provato fino ad ora raramente mi hanno soddisfatta e sono arrivata alla conclusione che se un ristorante sa fare bene l’hamburger vegetariano merita una seconda visita per assaggiare anche tutti gli altri.

Voto 9. (Forse meriterebbe qualcosa in più, ma partire subito con un 10 mi sembrava davvero poco serio, quindi facciamo che la pagella definitiva la stilo alla fine!).

Grazie a Labna per la segnalazione.

SAVE THE PLACE:

202 The Grill

via Cesare da Sesto, 1

20123 Milano

+39.02.87236415