Sarà che nella torrida Louisiana ci sono 37 gradi e ne percepisci 44, con un’umidità che in confronto a quella delle foreste tropicali sembra di stare a Fregene. Sarà quel che sarà, ma questa settimana andiamo a docciarci sotto le cascate nella gola di Oneonta. Dove, dove? In Oregon, lungo il fiume Columbia. E che cos’ è? È un canyon spettacolare, con gole profonde e altissime pareti di basalto, con una natura (felci, muschi, licheni ed epatiche) unica, da essere stato nominato come area botanica dallo U.S. Forest Service – ed è per questo che alcuni tratti non saranno percorribili per motivi di conservazione della flora. Si chiama gola di Oneonta perché il primo che fotografò questo luogo fu Carleton Eugene Watkins, nativo appunto di Oneonta, New York, che viaggiò verso ovest nel 1849 durante la corsa all’oro californiana; fu lui a battezzare la gola.

© National Park Service

© National Park Service

Come si arriva alla Gola di Oneonta?

C’è un percorso molto famoso alla base della gola, alla portata di tutti, di tutti quelli pronti a bagnarsi, almeno: il primo tratto è semplicemente un sentiero fangoso, poi si passa alla zona dei tronchi, ammonticchiati, sdrucciolevoli, divertenti, che richiederanno qualche contorsione; superato questo pezzo si presenta forse il momento più serio: una camminata con l’acqua che vi arriverà, come minimo, alla vita – come massimo immaginiamo sopra la testa – quindi portate zaini impermeabili e bustine porta cellulare. Se riuscirete a superare le tre prove, la ricompensa sarà una splendida cascata e una veduta spettacolare. In realtà questa non è l’unica cascata lungo la gola, anzi, se ne contano quattro: questa alla fine del percorso è la Lower Oneonta Falls, poi c’è una Middle Falls che si osserva comodamente da un sentiero più in alto, una Upper Falls ubicata circa un miglio dopo la Middle e che richiede una breve arrampicata da sotto o una piccola ma impervia discesa dall’alto, ed infine la Triple Falls visibile da un punto di osservazione lungo uno dei sentieri più alti del canyon.

© Colin Delehanty

© Colin Delehanty

L’estate è il momento migliore per visitare l’Oneonta Gorge ma, ça va sans dire, anche il momento più affollato. Ci sono molti percorsi diversi, io vi ho descritto il più famoso tra gli utenti di tripadvisor per esempio, ma si trova qualcosa per chiunque, niente scuse.

© Adam Wells

© Adam Wells

 

gola oneonta

© Alan Howe