Massimo Bottura finalmente arriva sul gradino più alto del podio mondiale dei migliori ristoranti. Ieri sera è stata infatti annunciata la “classifica50Best” 2015, i 50 migliori ristoranti al mondo e finalmente lo chef italiano ha potuto festeggiare senza amaro in bocca. La sua Osteria Francescana aveva infatti raggiunto il secondo posto lo scorso anno dopo che sia nel 2013 che nel 2014 si era aggiudicata il terzo posto.

bottura-crostata

La celebre “Ops, mi è caduta la crostata al limone” di Massimo Bottura

Al secondo posto è arrivato El Celler de Can Roca: gestito da tre fratelli – Joan, Josep e Jordi Roca – è a Girona in Spagna ed era già stato primo nel 2013 e nel 2014. Al terzo c’è Eleven Madison Park di New York, con lo chef Daniel Humm, il Noma di Copenagen, gestito da René Redzepi e per tre anni di fila eletto miglior ristorante al mondo (dal 2010 al 2012 e poi di nuovo nel 2014), arriva invece quinto. Ma oltre all’Osteria Francescana di Modena la classifica vede altri tre ristoranti italiani: Piazza Duomo, ad Alba, al 17esimo posto – scala dieci posizioni rispetto lo scorso anno; e Le Calandre, a Rubano (in provincia di Padova), al 37esimo, ne perde invece tre. Infine, Combal zero di Rivoli, dello chef Davide Scabin al 46simo.

La classifica dei 50Best è stata fondata dalla rivista inglese Restaurant nel 2002 e in pochi anni è diventata una delle classifiche di ristoranti internazionali più famose e discusse (per la scarsa trasparenza), facendo concorrenza alle guide Michelin. La giuria è composta da circa mille critici gastronomici, chef e professionisti dell’industria alimentare, suddivisi in 36 zone geografiche e la cui identità è anonima.