È tutto pronto? Qui dalle nostre parti regna il caos, tra cose da programmare in vista della nostra assenza e cose da ricordare per i giorni che trascorreremo a Barcellona. Perché lo sappiamo che è sempre la stessa storia: con il Primavera Sound cambia il fuso orario e tutto quello che di solito si riesce a fare – o ti sforzi di fare – nell’arco delle 24 ore perde improvvisamente quotazioni. No, non ce la farai, e faticherai a trovare il tempo per fare colazione (è per questo che abbiamo inventato il brunchinner), per sistemarti quelle tremende occhiaie, per fare una passeggiata tra le vie di Barcellona o magari fare un tuffo nella spiaggia della Barceloneta.

È perché lo sappiamo che siamo presi tutti così, e manco ci vogliamo pensare a quando torneremo, a quando dovremo ricominciare da capo. Sarà come con il jet-lag, solo che si tratterà del solito ufficio. E allora godiamoci questo #primaverabello, godiamoci Barcellona senza pensare a null’altro. Il 2016 è l’anno della mindfullness e noi ce lo vogliamo godere appieno. Qui ci sono i nostri consigli, dal dove dormire a cosa fare. Abbiamo pensato a tutto, più mindfull (ossessive) di così.

Cosa mettere nel beauty-case del Primavera Sound

beauty_primavera-sound

Dicevamo delle occhiaie. Eh, lo sappiamo che i rimedi sono solo temporanei e magari tra una sudata sotto palco e uno sprint tra i palchi si potrà faticare a mantenere un look impeccabile, ma qui trovate tutto, dalle salviette evoluzione di Mia Wallace alla protezione solare super duratura.

Dove mangiare durante il Primavera Sound

mangiare_primavera-sound

Ah, il brunchinner, sintesi tra colazione, pranzo e cena! È quello che ci tocca per ottimizzare i tempi ed evitare fastidiosissimi reflussi tra un concerto e l’altro (o proprio nel mentre). Ecco che qui troverete i migliori locali dove potrete mangiare la qualunque, ma ovviamente con stile, che ve lo diciamo a fare.

Dove andare in quel paio di ore libere dal Primavera Sound

shopping_primavera-sound

Siete mattinieri e vi siete svegliati presto? Siete di quelli che se sono in una città straniera devono approfittare di ogni minuto libero per scoprirla il lungo e in largo? Perfetto (e beati voi). Ovviamente la Sagrada Familia, la Salerno-Reggio Calabria spagnola è una tappa obbligata, ma c’è molto altro. Ad esempio dei bellissimi negozietti, dei mercati da favola e un ottimo gelato con gli occhi.

Cosa mettere nella valigia del Primavera Sound

festival look primavera sound genderless

Quest’anno abbiamo deciso di cogliere due piccioni con una fava, anzi tre. Il festival viene la prima settimana di giugno, per cui non farà freddo e quindi portiamo due valigie, ma una sarà piena di vestiti che stanno bene a tutti, genderless o, se preferite, unisex. L’altra la teniamo libera per importare jamon serrano, queso e confezioni sottovuoto di patatas bravas. Il ritorno così sarà meno traumatico.

Quali live non perdere se volete un Primavera Sound femminile e brillante

Savages, la band

La scelta della propria line-up è complicatissima, lo sappiamo. Per non parlare di quando si è in gruppo e uno vuole vedere quello e l’altro una cosa contemporanea e ovviamente diametralmente opposta a dove vi trovate. La soluzione potrebbe essere, come spesso facciamo, andarvene da soli e poi darvi un punto costante di raccolta, come in gita alle elementari. Oppure condividere questi 5 live con la “scusa” perfetta che le donne hanno sempre ragione (lo sa anche Franzen).

Dove dormire le mattine del Primavera Sound

dormire-primavera-sound

Sì ok, avevamo detto che c’era caos e che tantissime cose devono ancora essere definite anche da queste parti. Però speriamo caldamente che sappiate dove dormire, dato che manca pochissimo e per noi italiani questo fine settimana oltre al Festival vuol dire anche ponte del 2 giugno. In ogni caso, se siete proprio messi male e non volete rinunciare al design, provate a vedere se questo paio di indirizzi hanno ancora qualche stanza libera… magari siete fortunati (mmm).

Cosa mettere nelle cuffie se non siete al Primavera Sound

cassettina-giugno-primavera-sound

Lo sappiamo che c’è un sacco di gente che a questo benedetto festival non ci andrà, e allora abbiamo pensato anche a loro. Qui trovate la Cassettina di giugno, dove i pezzi sono tutti di artisti che purtroppo per gli assenti si esibiranno al Primavera, ma sono comunque perfetti per questo mese dedicato all’estate, al sole e finalmente al mare. Sorseggiando un cocktail sul far della sera, credeteci, è perfetta!

Buon #Primaverabello!