È arrivato maggio. E maggio è il mese più bello di tutti. C’è la luce, ci sono le maniche corte, la mano davanti agli occhi, il sole che tramonta tardi e ti sorprende perché ogni anno non te l’aspetti, come se fosse sempre la prima volta. C’è il verde delle piante che esplode e l’altro ieri mi sembrava di essere qui, mentre il treno si faceva strada tra alberi e foglie che erano ovunque, esagerati.

In questo #newcosebelle ci sono un sacco di novità, di cose nuove, di discorsi che un po’ alla volta impariamo a riprendere e a raccogliere qui, tra queste pagine. A proposito, è passato un mese… Vi piace?

Stavolta tocca presentarvi La cassettina, quella che sarà la nostra compila mensile.

Dieci pezzi facili, che ci hanno colpito subito o che l’hanno fatto dopo un po’. Dieci pezzi che si legano a qualcosa che vorremmo comunicarvi senza per forza scriverci sopra dei post e che ci piacerebbe si legassero anche alle vostre vite. Anche grazie all’immagine che scegliamo come copertina virtuale della cassettina. Questo mese quello che importa è che quando premiamo play entri la luce dalle finestre e che un colpo di vento ci scompigli la frangetta. È pur maggio per qualche cosa, no?

Questo mese io e Erika abbiamo “indossato la maglia della nazionale”, come direbbe Daniela Santanchè, e abbiamo scelto dieci canzoni italiane. Perché in questo 2016 l’impressione è che non sia uscita tantissima roba, ma che quello che è stato pubblicato in molti casi sia di particolare qualità. Mica male, insomma. Dieci tracce nuove o nuovissime, dicevamo. Di volti noti (TheGiornalisti, Cosmo, Niccolò Fabi, Jolly Mare) o meno (il veneziano Alessandro Donin con Nularse, la diciannovenne Alice Bisi con Birthh), di nuovi progetti di gente che invece ne aveva già messi in piedi degli altri (Giungla è Emanuela Drei degli Heike has the giggles e His Clancyness, L I M è Sofia Gallotti degli Iori’s eyes, Motta è Francesco Motta di Criminal Jokers e Novamerica nasce dalla mente di Carlo Cerclin Re, dj e producer dei Two guys in Venice). In risultato lo trovate qui sotto. A noi ci riconoscerete perché saremo quelle che fanno il singalong per la strada.

Buon ascolto e buon maggio!

La foto è di Alessandra Tecla Gerevini