Continua l’esplorazione fra i succosi vini di primavera, profumati e capaci di far vibrare ogni vostra cellula. Siete pronti a lanciarvi in un rigoglioso prato per gozzovigliare in un molle pic nic? Munitevi di borsa frigo e portate in trasferta con voi una bella bottiglia di Gewurztraminer Elena Walch.

Paesaggio vigneti e Castel Ringberg, Elena Walch

Paesaggio vigneti e Castel Ringberg, Elena Walch

Apparecchiate sul manto erboso, stappate il vino di primavera e lasciatevi accarezzare da una pioggia di petali di rosa spezzata da riccioli di cannella. Indugiate nella polpa epicurea di frutta esotica e gialla, pesca, mango, albicocche e un richiamo di melone. Una libidine liquida splendente come il sole e aromatica come una serra in fiore. Il vitigno è protagonista con il suo bouquet atavico ma il tocco della cantina altoatesina si fa notare rendendo il calice mai stucchevole e piacevolmente persistente con toni spezzati di pepe bianco e brezza marina.

Gewurtztraminer Elena Wach, vini di primavera

Gewurtztraminer Elena Wach, succo di primavera

Questo Gewurtztraminer crea dipendenza, specie se gustato ghiacciato con insalate golose, verdure ripiene, primi piatti con formaggi e verdure e torte salate. Maneggiatelo con cura nelle vostre scorribande en plain air perché ingannevole, travestito da succo fruttoso farà salire vertiginosamente il tasso alcolico.

Un mazzolino di Pinot Grigio per le vostre papille

Siete alla ricerca di emozioni più forti pur attingendo alla fonte dei vini di primavera? Spostiamoci in Friuli per scoprire una vera chicca: Dessimis Pinot Grigio, Vie Di Romans. Esecuzione unica e magistrale di uno dei vitigni bianchi più popolari al mondo.

Etichetta Dessimis Pinot Grigio, Vie di Romans

Etichetta Dessimis Pinot Grigio, Vie di Romans

Partiamo da colore, inaspettatamente rosato per la macerazione delle bucce che regala nuance ambrate. Con le diverse annate l’accento si pone su note differenti ma il protagonista trasversale sono i fiori, intensi e ammalianti. A supporto pesche mature, fragole, bacche rosse dolci, una spolverata di pepe bianco e un esuberante tocco di limone, il tutto retto da una struttura importante. Chapeaux! Un’esperienza indimenticabile da abbinare a primi piatti decisi e antipasti golosi oppure a carni bianche o piatti esotici.

Vendemmia Vie De Romans_Ph. Rocco Ceselin

Vendemmia Vie De Romans_Ph. Rocco Ceselin

Cosa aspettate? Tuffatevi nella natura a piedi nudi ed alzate i calici nel sole! Io vado alla ricerca di altri vini di primavera per voi..