Col passare dei mesi sono diventata una fan sempre più sfegatata di Creative Mornings Rome, ogni mese riescono a stupirmi e ad ispirarmi. Ma l’ultima volta si sono superati: non solo l’hanno organizzata in una galleria che conosco molto bene e frequento spesso, un caposaldo nella scena dell’urban art capitolina, ma soprattutto ad allietare la nostra colazione creativa ci hanno pensato Giuseppe Pizzuto, direttore insieme a Giuseppe Ottavianelli e a Dorothy de Rubeis della Wunderkammern Gallery, e MP5, poliedrica artista italiana, lavora con poster, illustrazioni, animazioni video e interventi murari.

“Non è la specie più forte a sopravvivere e nemmeno quella più intelligente, ma la specie che risponde meglio al cambiamento.” Darwin.

Il cambiamento è il tema mensile scelto a livello globale. E quale forma artistica potrebbe incarnare al meglio questo tema se non l’arte urbana? Una qualsiasi opera creata in uno spazio pubblico aperto è necessariamente soggetta al cambiamento sin dalla sua nascita: si tratta di una trasformazione dovuta agli agenti atmosferici, ma l’opera muraria potrebbe essere anche cancellata volontariamente dall’artista (vedi il caso Blu a Bologna), dalle autorità, dai proprietari delle mura, o potrebbe anche essere solo rovinata appositamente da altri writers con dei tags. Si tratta di una forma d’arte inevitabilmente effimera.

Creative Mornings Rome street art mp5

MP5

Creative mornings Rome Of changes street art

Giorgio Pizzuto

Un intervento murario in un luogo pubblico cambia la fisionomia del luogo: la forza espressiva dell’opera fa aumentare la percezione del luogo stesso, anche le persone più diffidenti, si abituano e si affezionano ai murales. Giuseppe ci tiene a sottolineare che però non considera la street art un valido strumento di riqualificazione urbana, come certa propaganda politica vuole farci credere, perché per migliorare le condizioni di vita di un quartiere periferico o comunque disagiato, come può essere appunto Torpignattara dove si trova la galleria, bisogna fornire ai cittadini i necessari servizi e infrastrutture, non opere murarie!

“Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi.” Hemingway

creative mornings rome mp5

La nostra colazione a base di cambiamento prosegue con l’intervento di MP5, street artist partenopea, che da almeno due anni si interroga sul tema del cambiamento, tanto da averne fatto un libro Changes e una personale Of Changes. Lasciandosi ispirare da The Book of Changes (il Libro dei Mutamenti), il testo dei ching che molti considerano un gioco di carte divinatorio per predirsi il futuro, MP5 ha cercato di fare una speculazione filosofica per immagini sul cambiamento. Come il libro dei ching è composto da 64 schede che rappresentano i 64 possibili stati di mutamento del cosmo e della vita umana, così MP5 ha creato 64 schede illustrate che però non sono il libro illustrato dei ching, ma sono 64 esagrammi non numerati, senza un significato dato, proprio perché così ognuno è libero di dare il proprio personale significato alle immagini e decidere così l’ordine da dare alle varie schede.

“Il mio ordine è la disposizione del vostro caos” MP5

La prossima colazione creativa sarà mercoledi 27 aprile (per maggiori info e per prenotarvi guardate qui), sempre alle 8:30, vi aspetto lì con un caffè in mano!