Questa settimana andiamo in Sud America, precisamente in Bolivia, nei pressi della città di Uyuni. Si va in alto, portare giacche pesanti e tanto fiato. A 3.650 metri di quota si trova la più grande distesa salata del mondo: il Salar de Uyuni, un deserto di sale grande quasi 11.000 km².

Perché vi ci voglio portare, dite? Perché è uno spettacolo stupendo, in qualunque stagione, a qualunque ora (anche se sospetto che di notte diventi un pochino freddo…) – ma vi rassicuro già dicendovi che esiste un hotel fatto di sale pronto ad accogliervi: l’Hotel Playa Blanca.

Il Salar de Uyuni, circa 40.000 anni fa, faceva parte del Lago Michin. Quando si prosciugò (tra 40.000 e 25.000 anni fa), si formarono due laghi più piccoli, il Poopó e l’Uru Uru, e due deserti salati, il Salar de Coipasa e, ovviamente, l’immenso Salar de Uyuni.

© Ignacio Palacios

© Ignacio Palacios

Quindi cosa c’è oggi in questa distesa piatta e sconfinata? C’è tanto sale, si dice che contenga 10 miliardi di tonnellate di sale, disposto a strati, undici per l’esattezza. Viene raccolto, quindi ci saranno momenti in cui potrete vedere mucchi di sale ammonticchiati tutt’intorno. Durante la stagione delle piogge, invece, l’acqua si deposita sul terreno, creando un immenso specchio che rifletterà il cielo, il mondo quasi-intero e voi che farete gli scemi per fare le foto. Se invece deciderete di andarci a novembre, avrete la fortuna di ammirare tre specie di fenicotteri diversi che usano il Salar per riprodursi.

© Ian Parker

© Ian Parker

 

UndesertodisaletralecimedelleAnde_cosebelle_03

Da qualche parte all’interno del deserto, esiste anche un’isola dalla forma simile a quella di un pesce: l’Isla del Pescado (appunto!). Questa si può raggiungere a piedi o in moto o con jeep particolari, dotate di protezioni contro i danni provocati dal sale. È piccola ma ricchissima attrazioni: rovine Inca, caverne, gallerie naturali, giacimenti archeologi e, last but not least – anzi! – un bosco di cactus.

© Sir McBjörn

© Sir McBjörn

Ma tutta questa bellezza non finisce qui, perché lì nei dintorni troverete vulcani, lagune, vallate di lava, geyser e la Laguna Colorada, un lago rosso scuro, nei pressi del confine con il Cile.

Esistono tour organizzati, che in tre giorni vi fanno vedere tutto questo, a prezzi abbordabili. Vi lascio il link qui, voi divertitevi!

© Karla Gachet and Ivan Kashinsky

© Karla Gachet and Ivan Kashinsky