Vorrei si potesse raccontare con parole quanto le borse artigianali siano una magia, pezzi unici, lavorati a mano, ideati con passione e amore per il proprio lavoro. Vediamo sempre e solo il risultato finale, lo scorriamo senza fermarci un attimo a riflettere sul lavoro che c’è dietro ogni singola creazione. Questo è un po’ l’esercizio che ho fatto con la protagonista di oggi, Isabella che vive a Torino e lì lavora per il suo brand di borse handmade, Isabo’

Linee minimal per le Nù Bo’ in ecopelle, un tuffo nella tradizione con la postina e poi le rifiniture accurate delle shopper e le tracolle di pelle e stoffa, assieme a qualche sorpresa: portafogli e babacci, 12 personaggi fatti di stoffa e tenerezza. 

isabo' nù bo' collezione isabo' pupazzi manifattura babacci isabo' portafogli seta rosa isabo' borsa tessuto ecopelle

Quello di Isabo’ è un mondo meraviglioso da esplorare rigorosamente mano nella mano con Isabella.

isabella maker isabo' borse

Cosebelle Magazine: Come nasce una borsa artigianale fatta a mano? Quanto tempo impieghi per immaginarla, studiarla e crearla?

Isabo’: In realtà il processo di progettazione non finisce mai. L’idea può arrivare in un attimo, anche nel sonno, giuro, qualunque input esterno o dettaglio può essere un’ispirazione; altre volte il processo è più faticoso: mi ostino a trovare la linea più giusta, le geometrie che mi piacciono e quelle che più mi assomigliano finché non arrivo a qualcosa che mi soddisfa. Raccolte le idee disegno il bozzetto, studio le dimensioni, elaboro lo sviluppo e il cartamodello in modo da semplificare e velocizzare al massimo la realizzazione. Le stesse borse, una volta finite e indossate, suggeriscono modifiche che sono uno stimolo per continui restyling, succede perciò che da una stagione all’altra cambino le proporzioni, i tagli e i materiali di uno stesso modello.

dettaglio borsa isabo' pelle stoffa

CB: Presenti i tuoi accessori come creazioni dalle linee essenziali, pratiche e sostenibili. Quale tra queste è la caratteristica fondamentale, secondo te, per la borsa di una donna?

I: Tutte. La borsa deve essere una commistione di tutti questi elementi ma deve innanzitutto riflettere il gusto e le esigenze di chi la indossa. Per fortuna abbiamo la possibilità di possederne molte e di  scegliere quale indossare a seconda di come siamo vestite, dell’occasione o addirittura facendoci guidare dall’affetto che ci lega a quella particolare borsa, prediligendo, di volta in volta, la praticità, l’eleganza, la capienza o il materiale. Io per esempio amo la semplicità delle forme e non amo gli orpelli e gli elementi che non hanno una funzione specifica, e di conseguenza misuro la praticità di una borsa sulle mie esigenze, ma mi piace raccogliere le impressioni e le necessità degli altri per migliorare il prodotto. La scelta di utilizzare materiale sostenibile e di recupero, poi, secondo me aggiunge un valore in più all’oggetto borsa.

CB: Quanto è importante per un piccolo brand in crescita scegliere materiali ecosostenibili?

I: È fondamentale. Scegliere materiali ecosostenibili permette ad un piccolo brand di aprirsi a un mercato etico-consapevole in forte crescita: una buona percentuale del pubblico interessato al piccolo artigianato e al fatto a mano, infatti, sceglie, o ha già scelto da tempo, uno stile di vita più attento e sostenibile, e ha interesse a conoscere ogni aspetto della produzione, dall’idea alla realizzazione. Quello col pubblico è per me un confronto ricco, specie se avviene di persona, vis-à-vis, perché mi permette di conoscere più da vicino coloro che mi scelgono e che scelgono i miei prodotti e poi, con sorpresa e con orgoglio, realizzo che è esattamente il pubblico che desidero.

isabo' nù bo' nera isabo' nù bo' gialla

CB: Un tema che ci sta molto a cuore, cioè il legame tra web e creatività: quali sono i 3 elementi importanti per chi cerca il proprio spazio nel web con una attività creativa?

I: Originalità, genuinità e costanza. Tanta costanza. Sì, credo siano gli ingredienti giusti. Trovare il proprio spazio nel web è assai faticoso anche perché è colmo di tantissime belle idee. Credo però che un buon progetto, comunicato correttamente, con personalità e dedizione possa raggiungere grandissimi risultati.

CB: Cosa vuol dire, per una donna, scommettere su una idea e lanciare un proprio progetto in autonomia?

I: Vuol dire costruire la felicità con le proprie mani. Vuol dire coraggio, consapevolezza, libertà e una buonissima dose di strizza.

CB: E per chiudere la nostra domanda di rito: una Cosabella per te?

I: Le cene con gli amici.

Potete acquistare le borse Isabo’ nello shop ufficiale Dawanda. Isabo’ è anche su Facebook | Instagram | Pinterest