Nella routine di pulizia del viso ho provato di tutto: spugnette naturali, spazzoline, spazzole elettriche, prodotti ecobio, tradizionali, di ogni forma e colore, ma i bozzoli di seta mi mancavano. Per cui, senza troppi indugi, eccoli qui.

cosrx-corea-skincare-cosebelle bozozli-cosebelle

Il brand si chiama CosRx e proviene dritto dalla Corea del Sud, sì, di nuovo skincare orientale.

Quelli nella foto sono piccoli bozzoli in seta e il loro scopo è quello di rimuovere e attenuare i punti neri sulla pelle.

bozzolo-cosebelle

Come si usano?

Immergete il bozzolo in acqua tiepida per 3 minuti, poi indossatelo sull’indice e passatelo, strofinando con delicatezza, sulla pelle umida insistendo sulle zone critiche: naso, mento, fronte. Una volta finito lavate il bozzolo con sapone neutro delicato e riutilizzatelo fino a tre volte.

bozzolo-seta-cosebelle-2

Funzionano?

Sin dopo il primo utilizzo vedrete quanta pelle morta riescono a portar via da zone che avreste giurato fossero pulitissime. Il merito, dicono, è della sericina, una proteina contenuta nella seta grezza, che mantiene l’idratazione della pelle e, allo stesso tempo, la purifica rimuovendo pelle morta ed eccessi di sebo. L’aspetto delle zone trattate migliora visibilmente, ma non lasciatevi prendere dall’entusiasmo: non usatele per più di 2/3 volte alla settimana. La pelle non va strapazzata troppo, nemmeno con prodotti così delicati.

Ma c’è un punto dolente della questione: questi bozzoli non sono un rimedio a lungo termine contro i punti neri, ma solo una pulizia temporanea. In altre parole: non prevengono l’insorgere di altre impurità, ma sono comunque una buona azione di pulizia alternativa agli esfolianti aggressivi.

Dove comprarli?

Se volete provarli potete acquistarli in sicurezza su Cult beauty, salvo poi leggere l’avviso sulla confezione nonostante il quale la mia pelle sta ancora bene e gode di ottima salute.

cosrz-warning-cosebelle