Ho avuto il piacere di conoscere Carmelo Nicotra nell’ultima edizione di The Love Affair e lì ho potuto osservare e valutare dal vivo la qualità delle sue creazioni. Finalmente posso presentarvi un ‘Bello &Fatto A Mano‘ che arriva dal Sud Italia e profuma di limoni, entusiasmo e creatività gentile: Scocca Papillon.

Bello&FattoAMano_ScoccaPapillon06

Winter Collection 2016

Cosebelle Magazine: Ciao Carmelo, partiamo dal nome: “Scocca” in dialetto siciliano, vuol dire fiocco; poi c’è una laurea all’Accademia di Belle Arti di Palermo, la mamma che da giovane faceva la sarta e la passione per il vintage. Ce la racconti la storia dei tuoi papillon Made in Sicily tanto amati all’estero?
Carmelo Nicotra: Sì, certo! Mi sono formato all’Accademia di Belle Arti di Palermo in pittura e da anni mi occupo di arti visive, per questo motivo rientrato a Favara (Ag), mio paese di origine, sono entrato in contatto con una realtà che si occupa di rigenerazione urbana, arte contemporanea e innovazione. Tra le varie attività creative di cui mi sono occupato, nel dicembre 2012, con due amici, con cui condivido da sempre la passione per il vintage, abbiamo organizzato una mostra mercato dedicata all’handmade coinvolgendo diversi designer siciliani. In quella occasione, ho pensato di coinvolgere anche mia madre nella realizzazione di papillon partendo dall’impiego di tessuti vintage, recuperati da un negozio di tessuti e tappezzerie chiuso da 20 anni, che erano destinati ad essere buttati via. Dopo l’inaspettato successo avuto a livello locale, ho deciso di ideare un marchio e promuoverlo tramite e-commerce; dopo un anno ho aperto il primo shop online su Etsy e successivamente su Dawanda. Nel giro di due settimane ho avuto la prima vendita a Torino e la seconda a Rio de Janeiro e, da lì in poi, in tutto il mondo. Dopo qualche mese è arrivata un’inserzione su GQ UK poi su Glamour UK e pubblicazioni su vari blog.

CB: Quali sono le fasi creative e i tempi di realizzazione che stanno dietro ad ogni singolo pezzo?
CN: Innanzi tutto c’è la scelta del tessuto, per la quale mi baso principalmente sul gusto personale e su ciò che m’ispira, seguendo le varie tendenze proposte nel campo della moda e nel settore specifico del wedding. Continuo a fare una ricercare attenta di tessuti vintage nei magazzini di negozi chiusi, nel tentativo di scovare stoffe uniche. Punto anche sul riciclo, recuperando campionari e scampoli in collaborazione con delle tappezzerie e poi, naturalmente, c’è una gran parte di tessuti nuovi che acquisto in negozi di tessuti e mercerie.

Bello&FattoAMano_ScoccaPapillon

12647622_10206838029286926_759833064_n

“Ogni papillon è cucito interamente a mano, senza l’uso della macchina da cucire. In base al tessuto e all’occasione, proponiamo tre modelli diversi salvo richieste personalizzate che i clienti ci sottopongono appositamente. I tempi sono brevi, in media entro 2/3 giorni riusciamo a consegnare.”

CB: Oltre che ispirati al vintage e alla cultura british, leggiamo dallo shop su DaWanda che i fiocchi Scocca sono pensati per un mondo di gentiluomini. Che tipologia di cliente acquista poi effettivamente i tuoi papillon? E per quali occasioni?
CN: Principalmente è un pubblico femminile che lo acquista per il proprio compagno, ma abbiamo anche un buon numero di uomini molto attenti allo stile e ai dettagli, che tengono a scegliere il tessuto e ad abbinarlo ai vari accessori in modo impeccabile.

Bello&FattoAMano_ScoccaPapillon03

Bello&FattoAMano_ScoccaPapillon02

“L’occasione principale per cui si acquistano sono i matrimoni. Una grossa fetta di questo mercato proviene dagli States, dove si tiene molto a creare un coordinato tra i testimoni e le damigelle, per cui spesso la scelta ricade sui colori pastello, come il verde menta o il rosa corallo, oppure il marsala che è stato il colore di tendenza del 2015.”

CB: Noi siamo una redazione tutta la femminile e pensiamo che un bow-tie possa essere anche un accessorio da donna. Ce ne consiglieresti uno in perfetto stile Cosebelle? 
CN: Certo! Per le donne consiglio sempre un taglio slim, rispetto al classico per uomo: mi piacerebbe proporre un pattern a righe bianche e nere.

Bello&FattoAMano_ScoccaPapillon_08

C’è un artista/un personaggio a cui ti piacerebbe farli indossare? Domanda difficilissima, ma direi David Hockey, un grande artista della pop art anglosassone che stimo moltissimo.”

CB: I papillon Scocca si presentano in un packaging curatissimo che sei andato a ricercare fino in Inghilterra. Quanto pensi sia importante la comunicazione del prodotto ai fini della vendita? E la promozione attraverso i social?
CN: Si, sono abbastanza pignolo in questo, a volte quasi maniacale, ma ritengo sia fondamentale la cura e l’attenzione per le piccole cose; fa parte della mia personalità e del mestiere d’artista che svolgo, per cui mi porto dietro questa tendenza anche in tutti i contesti con cui mi relaziono. Ho faticato parecchio per ricercare e realizzare l’immagine perfetta per Scocca, ed è una cosa che raccomando sempre a tutti quelli che mi chiedono consigli per intraprendere il lancio di un nuovo prodotto. Penso sempre a come vorrei io ricevere un oggetto, voglio che debba sentirsi l’amore e la cura di una cosa fatta a mano. L’artigianato è diventato sempre più raro negli oggetti che ci circondano, e il recupero delle cose perdute mi affascina sempre molto, per cui cerco di trasmettere questa essenza in quello che faccio.

Bello&FattoAMano_ScoccaPapillon04

La comunicazione è fondamentale, senza di questo purtroppo non si riesce ad arrivare a tutti e far conoscere il proprio prodotto. In una prima fase (promozione e acquisto) credo che la comunicazione abbia un’ importanza pari all’80%; per quanto un prodotto sia di alta qualità, l’unica cosa che l’utenza riesce a vedere dietro uno schermo è l’immagine e una descrizione. Successivamente, alla consegna, la cosa si ribalta, e alla comunicazione resta quel 20% di buona presentazione.”

Bello&FattoAMano_ScoccaPapillon05

“E’ importantissimo potenziare tutti i canali possibili per essere trovati da persone diverse, a maggior ragione per chi vende solo attraverso e-commerce online. I social ormai sono diventati l’interfaccia di ogni cosa nelle nostra vita, dalla più importante alla più frivola. Sempre più persone acquistano online, riconoscendo di trovare cose che non troverebbero facilmente nella propria città e con un servizio veloce, per cui i limiti si sono azzerati e tutto diventa possibile e raggiungibile, da acquistare in qualsiasi parte del mondo. Bisogna stare continuamente al passo e conoscere le dinamiche che muovono questo settore.”

CB: Tu sei di Favara, sede della Farm Cultural Park, il più grande parco turistico culturale d’Italia, quanto pensi ti abbia influenzato questa realtà artistica per l’apertura della tua attività?
CN: Come ho accennato prima, è nato tutto da lì, senza questo spazio di condivisione di idee sarebbe stato difficile da soli trovare uno stimolo per “fare”, si incontrano sempre persone interessanti e piene di idee, è un generatore di idee vero e proprio, si parla di innovazione sociale e di nuove pratiche con persone che lo fanno sul serio.
Anche se per il mio lavoro mi sposto molto spesso, non sento di vivere in un classico “paesino di provincia”, anzi: qui trovo la possibilità di sperimentare con più libertà senza sentirmi soffocato da altro. Mi piace sempre citare una frase che Andrea Bartoli, il fondatore della Farm Cultural Park, dice spesso nel raccontare agli altri in giro per il mondo di quello che effettivamente è e significa per chi la vive questa realtà: “Le città cambiano perché ci sono delle persone che le fanno cambiare”, questo è lo spirito che ha mosso sempre la comunità Farm, le persone e gli artisti che in questi anni sono passati lasciando una traccia, l’essere artefici del proprio tempo per renderlo migliore.

CB: Cosa sogni/desideri per il futuro di Scocca Papillon?
CN: Sogno, ovviamente, che cresca e diventi un progetto condiviso con altre persone che hanno la mia stessa voglia ed entusiasmo di amare una ‘cosabella’. Desidero avere sempre la stessa attenzione e cura per quello che faccio.

CB: E per finire la nostra domanda di rito: cos’è una cosabella per te?
CN: Sobrietà e armonia. Tout ici.

Scocca Papillon è anche su Facebook e Instagram.

_
Scopri tutti i post di BELLO&FATTO A MANO su Cosebelle Magazine.
Cover by Mariachiara Tirinzoni